I 9 migliori barbecue a gas per diventare un vero re della griglia

Chi di noi non ama mangiarsi una bella grigliata nelle giornate di sole?

Qualche appassionato sicuramente avrà a disposizione un bel barbecue in pietra, tanto bello quanto costoso.

Se poi ci aggiungiamo che non siamo tutti maestri della carbonella e della grigliata fai da te e anzi, non abbiamo molta pazienza per accendere il fuoco, preparare le braci e controllare le fiammate improvvise, ecco che un semplice e pratico barbecue a gas è quello che fa per noi.

Con la varietà di modelli disponibili sul mercato, non sarà nemmeno necessario un enorme giardino, esistono modelli da balcone che potrete comodamente riporre una volta usati.

Le migliori barbecue a gas


Qual’è il miglior barbecue a gas?

Come andremo a scoprire, i presupposti per una buona grigliata dipendono dal cuoco, dalla carne ma anche dalla griglia. Ci sono alcuni aspetti da valutare per scegliere la marca giusta, come strutture solide ed un coperchio che sigilla bene ma deve avere anche una buona superficie di cottura, ben proporzionata al numero di bruciatori.

Ci sono poi aspetti più tecnici da valutare. che sono invece legati al modello ed alle nostre esigenze:

Quanto spesso e per quante persone andremo a cucinare?

Quale tipo di gas utilizza?

Ha un accensione elettrica?

Sul mercato abbiamo indubbiamente troppa scelta, ma grazie a questa guida ci sarà più semplice decidere quale scegliere e dove comprarlo.

Qui di seguito ti presentiamo le migliori barbecue a gas:

1. Barbecue a gas da esterno CosmoGrill

CosmoGrill Barbecue da esterno 6+1, grill...

VEDI PREZZO SU AMAZON

Questa griglia da esterno 6+1 è dotata di sei bruciatori da 14 kW più un fornello laterale con coperchio di protezione. E’ fornita di vassoio antigrasso estraibile per una facile pulizia e due griglie di cottura con finitura smaltata oltre al tavolino laterale a tutta lunghezza.

I bruciatori poi, sono accendibili singolarmente, per approcciarsi nel modo migliore alla cottura indiretta e per gestire al meglio le fiamme. E’ dotato di 4 ruote di cui due frenanti, per spostarlo comodamente nel giardino. Anche il termometro incluso è professionale, permette di monitorare le temperature per un risultato invidiabile e carne morbidissima.

In questo modello anche il peso è assolutamente accettabile, solo 43 Kg per un gigante della cucina. E’ disponibile anche nella versione da 4+1 bruciatori, per dimensioni ridotte.

L’assemblaggio di questo modello è sicuramente impegnativo, ma alla portata di tutti.


2. Barbecue a gas Weber Q2200

WEBER Q2200 Nero Barbecue a Gas 54010029

VEDI PREZZO SU AMAZON

La marca è sicuramente tra le migliori sul mercato. Professionale per grigliate perfette tutto l’anno. La sua potenza è di 3,5 kW. Si tratta infatti di un modello da tavolo, ideale per il balcone o da campeggio. Il braciere è in ghisa e alluminio, così come il coperchio. Il bruciatore invece è in acciaio inox.

E’ uno dei migliori per rapporto qualità prezzo, basta guardare l’opinione di chi lo ha acquistato. La struttura è solida, in nylon rinforzato con fibra di vetro, un compromesso tra leggerezza e durata dei materiali.

Tra gli optional di questo modello ci sono l’accensione piezoelettrica, la vaschetta per la raccolta del grasso, una manopola molto intuitiva per la regolazione della temperatura,2 ripiani pieghevoli in plastica termoindurita e una ampia maniglia termoisolante per non scottarsi, insomma tutto ciò che si possa desiderare.

Incluso nel prezzo vi è anche il termometro ed una garanzia di 5 anni.


3. Barbecue a gas Campingaz Texas Revolution

Campingaz Texas Revolution Grill Barbecue a Gas,...

VEDI PREZZO SU AMAZON

Sicuramente uno tra i modelli più economici sul mercato, non per la bassa qualità, ma per la vasta gamma di optional e funzioni che possiede. Innanzitutto due bruciatori per 8,2 kW di potenza, ideale per due persone, e un fornello laterale da 2,3 kW per riscaldare salse e pietanze.

La griglia ha dimensioni di 55 cm x 33 cm ed una grata ulteriore riscaldata, estesa per tutta la superficie di cottura. La griglia è in ghisa ed il coperchio è in acciaio ed è fornito di finestra e termometro. Essendo disponibile in diverse offerte, verificate sempre se inclusi nel prezzo ci sono anche le rocce laviche ed il regolatore di pressione della bombola, che altrimenti vanno acquistati a parte.

Grazie alle pietre laviche, questo modello ha un’ottima distribuzione del calore, la struttura è solida, ma può capitare che manchi qualche vite per il montaggio, controllate sempre.


4. Barbecue a gas a pietra lavica Sochef

Sochef Piùsaporillo Barbecue, Sistema di Cottura...

VEDI PREZZO SU AMAZON

Si tratta di un modello a due ruote, economico ma comunque di qualità. Infatti il basso prezzo è dovuto agli optional ridotti, per mantenere comunque alte le prestazioni e la durata di questa griglia. La pietra lavica in dotazione, permette una cottura molto più uniforme e delicata, regolata perfettamente dai bruciatori inox da 10 kW. Il fornello laterale da 3 kW poi completa alla perfezione il kit.

E’ dotato di cestello frontale portaoggetti, termostato e ripiano laterale pieghevole oltre alla postazione portabombola coperta. Il peso e le dimensioni sono contenute: 52 cm x 122 cm x 103 cm di altezza per soli 20 Kg. La griglia è articolata e smaltata, con una dimensione di 50.6 cm x 35.6 cm.


5. Barbecue a gas Sochef Più Gusto

Sochef Più Gusto Barbecue, Nero

VEDI PREZZO SU AMAZON

Questa è la versione ridotta, ovviamente più economica e con un’ottima reputazione nella vendita online. La struttura è semplice, si potrebbe migliorare ma svolge il suo compito egregiamente. E’ piuttosto semplice da montare, rispetto a modelli più grandi. E’ dotato di due bruciatori in acciaio da 8,1 kW di potenza ed un sistema di cottura con roccia lavica detto “metodo Australiano”.

Questo modello è fornito di cestello frontale, fornello laterale e tutti gli optional come termometro e maniglia di protezione. L’area di cottura è di 61 cm x 36 cm.

Chi la ha acquistata la consiglia e non solo per il suo basso prezzo, ma per la sua qualità.


6. Barbecue a gas compatto MasterCook

Mastercook ® - Barbecue a Gas, BBQ a Gas, Grill a...

VEDI PREZZO SU AMAZON

La marca è nota ai più, per fare prodotti accessibili a tutti, sia come prezzo sia come qualità di prodotti. Non sono infatti griglie professionali, ma nell’ottica del rapporto qualità prezzo, sicuramente conveniente. La struttura è in metallo, piuttosto resistente.

Dotata di ruotine per la movimentazione, potrete spostarla anche durante la stagione lungo il vostro giardino. Le dimensioni sono anch’esse contenute, 103 cm x 46.5 cm x 94.5 cm. I supporti laterali sono fissi, per supportare utensili e ingredienti delle vostre grigliate. Le griglie sono in ghisa mentre i bruciatori in acciaio inox, durevoli e prestanti.

Tra i suoi limiti, segnaliamo che può capitare che manchino viti nella confezione, verificate sempre prima di passare al montaggio. E’ una discreta scelta tra i prodotti venduti online.


7. Barbecue a gas da tavolo Mastercook ACTIVA

ACTIVA, barbecue da tavolo a gas Crosby, da...

VEDI PREZZO SU AMAZON

Si tratta di un prodotto da tavolo, ideale per campeggi e per ogni ambiente in cui lo spazio a disposizione è ridotto, come balconi e giardini sul retro. La sua comodità infatti è che non richiede una sistemazione definitiva e si può movimentare senza alcuna difficoltà in giardino e fuori casa.

E’ dotata di un bruciatore da 3,4 kW, con tubo e riduttore di pressione inclusi nel prezzo. Ha anche il termometro sul coperchio e gli sportelli laterali richiudibili, per sorreggere attrezzi da cucina e non solo. Ha a disposizione un pratico interruttore di accensione automatico e le temperature delle superfici di contatto sono testate e non superano i 28 °C per mettere al primo posto anche la sicurezza.

Non si tratta di una griglia professionale, ma di un ottimo compromesso tra dimensioni e prezzo, adattandosi a tutti.


8. Barbecue a gas di BAKAJI

BAKAJI Barbecue a Gas e Pietra Lavica 2 Fuochi...

VEDI PREZZO SU AMAZON

Barbecue a due bruciatori con pietra lavica, e doppia modalità di cottura. Potrete apprestarvi alla normale cottura a gas oppure cuocere tutto con il metodo tradizionale aggiungendo la pietra lavica, per cotture professionali anche a casa. Il comodo fornello laterale poi, è quella caratteristica in più che lo rende comodo ad ogni evenienza. Potrete così abbinare condimenti e salse alle vostre pietanze senza impazzire tra fornelli e griglia, avendo tutto in una unica postazione. E’ fornito anche di sportelli laterali per sostenere utensili e ingredienti.

Tutte le rifiniture sono in acciaio inox e metallo verniciato, per garantire una durata accettabile di tutte le sue parti.

L’ampia finestra sul coperchio invece è il tocco in più che permetterà di controllare lo stato di cottura senza mai affumicarvi.


9. Barbecue a gas BARBEC-U

BARBEC-U Barbecue a Gas in Acciaio Inox ad Alta...

VEDI PREZZO SU AMAZON

Non è il solito barbecue a gas, anzi la struttura lo rende più simile ad un grill o ad un forno da casa, ma con le prestazioni di una griglia. La cottura infatti è molto facilmente regolabile, grazie ai 10 livelli di regolazione ed una temperatura che oscilla da 150°C a 800°C. I bruciatori sono in ceramica da 3,4 kW, adatti al modello grill. La struttura è tutta in acciaio inox satinato, per un design accattivante e funzionale.

La griglia è prodotta interamente con materiali per alimenti, quali acciaio inossidabile  e ceramica.

E’ anche molto semplice da ripulire, grazie all’apposita struttura. In dotazione ci sono anche tubo e regolatore di pressione del gas, per rendere questa offerta la più conveniente sul mercato. Si tratta infatti di una griglia low cost, ma con le prestazioni ideali per tutti gli scopi.


Cos’è un barbecue a gas?

barbecue-a-gas

Con l’articolo di oggi vorrei innanzitutto dire che non prendo una posizione rispetto ad una tipologia di griglia. Le tecnologie dei barbecue sono molte e ciascuna ha pregi e difetti da tenere in conto. Ciò che mi piacerebbe illustrarvi sono i perché di chi è passato a questi modelli per piacere o per necessità.

Innanzitutto definiamo i barbecue a gas, come quella tipologia di griglie, tipicamente alimentate a propano, butano o gas naturale che cuociono, in maniera diretta o indiretta, gli alimenti attraverso una fiamma. Le dimensioni possono essere varie, come le fasce di prezzo dei vari prodotti in questione. Purtroppo per i barbecue la fascia di prezzo media è molto ristretta e ciò ci spinge a scegliere tra prodotti professionali o prodotti decisamente amatoriali, poco prestanti, al punto da impedire ad esempio la cottura indiretta.

Ma vediamo brevemente cosa sono queste tipologie di cottura, spesso ricercate nei barbecue a gas:

Cottura diretta

Sfrutta il calore della fiamma direttamente sugli alimenti, la classica grigliata di ferragosto per intenderci. Sfrutta irraggiamento e conduzione ed è particolarmente aggressivo come metodo di cottura. Può infatti raggiungere i 350°C, cuocendo rapidamente. Tra i suoi difetti vi è l’alta presenza di fiammate e più possibilità di strinatura

Cottura indiretta

Sfrutta invece la convezione. E’ un tipo di cottura lenta e delicata, molto più sana perché mantiene la temperatura ideale di cottura degli alimenti, anche grazie all’impiego del termometro. Questo metodo si attua schermando la superficie superiore della griglia da quella inferiore, dove si trovano il braciere del barbeque. Così facendo solamente l’aria calda si occuperà di cuocere gli alimenti attraverso i moti convettivi. Le temperature misurate col vostro termometro dovranno essere tra i 140°C ed i 200°C.

Affumicatura

Una tipologia di cottura particolare, solo per i veri amanti dei sapori forti. Tra le note positive va elencato che il modello a gas riesce ad essere più delicato anche in questo tipo di cottura, rilasciano un aroma meno intenso di fumo e più di affumicato, perfetto anche per i palati più sensibili. Solitamente si usa uno “smoker box” ovvero un contenitore in metallo con al suo interno particolari legni che una volta bruciati conferiscono l’aroma ricercato.

Barbecue a gas: aspetti da considerare

barbecue

Oltre agli hamburger

Sicuramente hamburger e hot dog sono le carni più semplici da cuocere sulla griglia e serve poca esperienza. Se invece preferite cucinare bistecche, fiorentine o una bella grigliata di pesce il fattore temperatura è importante.

Non tutte le griglie a gas raggiungono una temperatura sufficiente per cuocere adeguatamente alimenti particolari. Se ad esempio il vostro menù prevede ribs, le famose costolette americane allora dovrete preferire un modello in grado di cuocere anche in maniera indiretta con sufficiente potenza.

Il giusto calore

In ogni barbecue a gas viene evidenziato un numero seguito dalla sigla BTU/hr. Questa sarebbe l’unità di misura termica nel tempo, non indica quanto veloce la vostra griglia cuocerà ma piuttosto quanto calore sarà in grado di creare, ovvero quanto sarà prestante.

Quando si griglia infatti non bisogna quantificare il tempo cercando di sbrigarsela, perché i risultati potrebbero essere disastrosi. Con il range ideale di BTU vi garantirete un pre riscaldamento più rapido ed una miglior cottura.

Quanti bruciatori servono?

I bruciatori devono essere proporzionati e ben distribuiti sulla superficie della griglia e questa deve essere dimensionata a quanta carne andremo a cucinare. Un solo bruciatore solitamente è una soluzione scarsa, perché nonostante la potenza, non riuscirà a distribuire in maniera uniforme il calore su tutta la griglia. Il numero ideale è di 2 o 3 per un barbecue da balcone o da giardino.

Considerate sempre che i bruciatori sono i pezzi che vanno riparati più spesso, anche se richiedono davvero poco tempo per essere sostituiti, circa 10 minuti.

Evitate gli infrarossi

Molte di queste griglie propongono un bruciatore ad infrarossi come optional per cotture intense. Dopo svariati test, da parte di molti esperti del settore, il consiglio in generale è di evitare prodotti con questo tipo di funzione poiché non apporta nessun reale vantaggio alla cottura.

Piuttosto conviene investire la stessa somma in un modello con una buona potenza e una buona regolazione, per poter così sperimentare con successo entrambi i metodi di cottura, diretta e indiretta.

Scegliete un telaio solido

Oltre agli aspetti più tecnici, anche la stabilità della struttura è un fattore importante ed evidenzia la qualità dei materiali utilizzati dal costruttore. Osservate il telaio, il coperchio e il braciere.

Strutture in acciaio inox, con saldature ben fatte sono sempre più stabili di quelle in ferro verniciato, magari unite con viti e bulloni. Anche le ruote sono importanti. Per una facile mobilità sempre meglio scegliere modelli con 4 ruote negli angoli, piuttosto che modelli a due ruote, limitati nei movimenti. Sempre a proposito delle ruotine, scegliete sempre un modello in cui queste sono fissate ad un asse fisso e non singolarmente al telaio.

Ricetta per la sicurezza

E’ importante che una griglia a gas sia anche sicura oltre che funzionale. Questo perché deve durare varie stagioni.

E’ importante che i bordi e le superfici siano tutte lisce senza parti taglienti o spigoli troppo sporgenti.

Il test della maniglia: Quando provate ad aprire il coperchio, osservate se le vostre dita sono troppo vicine alla lamiera da percepirne fastidiosamente il calore senza un guanto protettivo. Anche la distanza tra griglia e bruciatori deve essere giusta.

Modelli di barbecue a gas

BBQ

Il primo modo per classificare un barbecue sono il numero di bruciatori. Anche la superficie di cottura però è un metro di paragone adatto. Questa si dimensiona in base al numero di burger che idealmente possono stare sulla griglia.

Si possono dividere in 3 categorie:

  • Piccoli: Possono cuocere fino a 18 burger contemporaneamente
  • Medi: Sono abbastanza larghi da cuocere fino a 28 burger senza difficoltà.
  • Grandi: Con un’ampia superficie di cottura, vanno ben oltre i 30 burger in una volta.
  • Inoltre ci sono i barbecue portatili, che non sono suddivisi per taglia.

Barbecue a gas portatili

Sono ideali per campeggi e scampagnate perché facili da trasportare, disponibili in diversi modelli anche molto contenuti adatti per verande, balconi o da tavolo.

Un consiglio con questi modelli è di non andare al risparmio e soprattutto di considerare anche la dimensione della bombola che dovrete trasportare assieme alla griglia. I ripiani laterali sono un optional fantastico per questi modelli.

Barbecue a gas piccoli

Sono i prodotti ideali per chi ha poco spazio a disposizione. Non sono portatili ma sono compatti ed offrono prestazioni perfette per 2-3 persone. Spesso hanno ripiani laterali richiudibili. La gamma di prodotti è molto varia ed i prezzi sono contenuti.

Barbecue a gas medi

I barbecue di medie dimensioni sono solitamente i più solidi ed anche quelli col miglior rapporto qualità prezzo. Ci sono modelli base e modelli più funzionali, dotati di vano portaoggetti e luci led. Molti di questi modelli poi hanno una garanzia pluriennale sui bruciatori.

Barbecue a gas grandi

Questi di solito hanno la superficie di cottura più ampia, oltre ad una maggiore qualità nei materiali, come la griglia in acciaio, e negli optional come bruciatori e spazi a disposizione. Hanno spesso una garanzia pluriennale e nonostante il prezzo elevato sono sempre la scelta migliore.

Caratteristiche dei barbecue a gas

Caratteristiche-dei-barbecue-a-gas

Questi aspetti sono quelli che vi aiuteranno a scegliere un particolare modello, quello che più si adatta a voi. Non dovete basarvi solamente sulla quantità di cibo che può cuocere o al tipo di alimentazione che utilizza ma anche a tutte quelle specifiche che possono giustificare una differenza di prezzo.

Griglia robusta

Le griglie per barbecue possono essere in ghisa o in acciaio inox, entrambe sono ottime a livello di prestazioni. I modelli in acciaio inox comunque sono i più duraturi in quanto non arrugginiscono. Più sottili sono le “sbarre” della griglia e più questa sarà di qualità, anche in funzione del fatto che la rendono più facile da pulire rispetto ai modelli più spessi e pesanti.

La pietra lavica è un optional per una migliore cottura, evita fiammate dirette sugli alimenti e ne preservarne i sapori. Questa va posizionata tra i bruciatori e la griglia. Oltre ad una miglior distribuzione del calore eviterà quelle fastidiose fiammate dovute al grasso che cola dalla vostra carne durante la cottura, è tutto normale, ma può rovinarne il sapore.

Con la stessa funzione, ma più economica possiamo trovare anche la piastra in ghisa, che è certamente più facile da pulire dal grasso.

Accensione

L’accensione elettrica è la più diffusa ed anche la più sicura. Solitamente è composta da un bottone a pressione che da il via alle scintille, esattamente come i fornelli di casa. Si tratta di un’altro dei pezzi che andrà sostituito più spesso, ma fortunatamente è piuttosto economico e spesso in garanzia.

Fornello laterale

Qualunque cosa vi apprestate a cucinare, questo è un optional davvero comodo. Che dobbiate riscaldare un pentolino d’acqua, la pasta per il bimbo o per cuocere un semplice petto di pollo, con questo fornello laterale potrete farlo senza allontanarvi un metro dalla vostra griglia per tenere tutto sotto controllo. Valutate un fornello laterale prestante.

Indicatori a led

Oltre l’estetica, diventano molto comodi se ci apprestiamo a grigliare dopo il crepuscolo o comunque in zone poco luminose. Con gli indicatori led infatti alla prima occhiata avrete sempre tutto sotto controllo.

Indicatore di carica

E’ molto comodo per evitare di interrompere la grigliata metà, rovinando la cottura della carne. E’ l’indicatore della quantità di gas residua. Ne esistono anche modelli separati da aggiungere se il vostro modello ne è privo.

Carrello scorrevole per la bombola

E’ un sistema semplice ed intelligente che rende facile e sicuro cambiare la bombola del gas quando è esaurita.

Valvola bi-alimentata gpl-metano

La maggior parte delle griglie nascono con alimentazione a propano. I modelli più recenti invece, sono predisposti con una valvola apposita che permette di convertire il combustibile da gpl a metano senza effettuare modifiche all’impianto ma semplicemente azionando una valvola.

Questi kit di conversione sono piuttosto costosi, dato la tecnologia che sfruttano. Una volta allacciati da un professionista alla linea del metano, non dovrete più occuparvi di nulla, nemmeno sostituire la bombola vuota.

Conclusioni

In conclusione tra i principali vantaggi di chi sceglie una griglia a gas vi sono:

  • La possibilità di cucinare come in forno, ma senza riempire di fumo la casa, e con superfici decisamente superiori;
  • Tenere la temperatura controllata, così come la fiamma, anche senza particolare esperienza nelle grigliate senza rischio di strinare;
  • Si possono effettuare diversi tipi cottura;
  • Permette un tipo di cucina on/off che non richiede particolari attenzioni. Non si deve tenere monitorato il fuoco e nemmeno aggiungere la carbonella.

Domande frequenti

🍖 Quanto va pulito spesso un BBQ?

La pulizia profonda si può fare due volte l’anno, prima di iniziare ad usarla e prima di riporla per l’inverno, con acqua e sapone risciacquando bene. La disinfezione della griglia e la rimozione del grasso invece va effettuata ogni volta, per mantenere sempre un prodotto pulito e che non emani cattivi odori.

🍖 Devo coprire la mia griglia in acciaio?

A prescindere dal materiale, è sempre meglio ricoprire la griglia una volta che si sarà raffreddata, per metterla al riparo dalle intemperie.

🍖 Posso pulire il mio barbecue con prodotti da forno?

Ovviamente i prodotti da forno vanno benissimo per pulire la tua griglia, soprattutto nei punti dove lo sporco è più ostinato. Ricordate sempre di effettuare una pulizia profonda all’inizio ed alla fine della stagione.