I 10 migliori decespugliatori per mettere ordine al tuo giardino

Oggigiorno le possibili alternative per prenderci cura del nostro prato sono infinite. Dai tagliaerba fino ai robot automatici, servirebbe un capannone anche solo per stoccare tutti questi gioiellini della meccanica e dell’elettronica. Una vera collezione, ma quanto possono costarmi?

Un’alternativa a tutti questi attrezzi decisamente ingombranti, è il decespugliatore, che grazie alle sue possibilità, offre uno strumento spesso multifunzionale, in grado di rifinire i bordi dei camminamenti con precisione millimetrica, di potare anche in altezza e comunque di falciare il prato piuttosto rapidamente.

Ma cos’è’ che rende un decespugliatore il miglior decespugliatore sul mercato?

Le migliori decespugliatori


Qual’è il miglior decespugliatore?

Le opinioni sui decespugliatori sono varie ed i modelli sul mercato forse troppi. A volte siamo ammaliati dal basso prezzo, finendo per acquistare il più economico sul mercato, magari di una marca sconosciuta e decisamente poco prestante.

Altre volte il prodotto è valido, ma non rispetta le nostre esigenze, che siano esse manovrabilità e leggerezza o potenza e prestazioni professionali. E’ proprio per questo, che con una particolare esperienza sul campo, ci sentiamo di consigliarvi solo il meglio, con questa guida pratica e semplice.

Qui di seguito ti presentiamo le migliori decespugliatori:

1. Decespugliatore professionale GGT650 di Greencut

Greencut GGT650 Decespugliatore 2 in 1 Motore 65cc...

VEDI PREZZO SU AMAZON

Questo decespugliatore professionale, con motore a scoppio da 65cc e 4,9 cavalli, è ideale per metrature estese, fino a 2000 metri quadrati. La potenza è regolabile ed il doppio manubrio con impugnatura ergonomica rende le mansioni pesanti meno faticose anche su terreni pieni di ostacoli.

Questo dispositivo è dotato di un serbatoio capiente, per prestazioni anche intense e senza soste inutili. Ha a disposizione diverse tecnologie di ultima generazione come la barra divisibile versatile che permette di muoversi con precisione e libertà in tutti gli spazi; Il sistema TapnGo per sostituire rapidamente la testina, passando da quella filo a quella a 3 lame, entrambe in dotazione, di modo da poter operare sia su prato che su cespugli e piccoli arbusti.

E’ anche fornito di sistema di accensione Easy-start elettronico, per una messa in moto del motore sicura anche a freddo ed un sistema di sicurezza che consente il bloccaggio del motore. Sicuramente una scelta vincente.


2. Decespugliatore a batteria ST1823-QW di Black+Decker

BLACK+DECKER ST1823-QW Tagliabordi a Batteria...

VEDI PREZZO SU AMAZON

Questo tagliabordi a batteria è ciò che di più utile si possa desiderare. Con una ampiezza di taglio di 25 cm e dotato di una guida di supporto per la bordatura, questo decespugliatore da bordatura sarà il vostro alleato nell’ordine del giardino.

Piccolo e preciso, grazie alla batteria gli ioni di litio da 18V e 1,5Ah, è anche leggero. Grazie alla doppia impugnatura, al manico telescopico e allo scudo orientabile, questo attrezzo specifico per bordature può essere utile anche per piccoli passaggi di rifinitura in prato aperto. Monta un filo in nylon da 1,5 mm di spessore.

Il rumore emesso è piuttosto contenuto, inferiore ai 100 decibel, quindi decisamente silenzioso, adatto per un uso domestico, senza avere cavi sparsi per casa.

I tempi di ricarica sono di 3 ore circa, mentre la durata della batteria in funzione è di circa 40 minuti. con una batteria già inclusa, questo prodotto è sicuramente un’ottima soluzione anche per il rapporto qualità prezzo, che è fondamentale in mercato molto vasto.


3. Decespugliatore TJ 45 di Kawasaki

DECESPUGLIATORE KAWASAKI TJ 45 ECI 1,42kW MOTORE...

VEDI PREZZO SU AMAZON

Piccolo e compatto, questo decespugliatore a motore dalla potenza contenuta è ideale per lavorare su prati comunque curati, non di certo per una giungla. Grazia ai suoi 45cc e 1,4kW di potenza il tj 45 sarà un formidabile alleato per le vostre mansioni.

Inarrestabile grazie al motore a scoppio e alla sua asta bluebird da 28 cm, è davvero una soluzione prestante. Anche il peso è più che accettabile, solo 7 Kg. L’ingegneria Kawasaki poi, è una garanzia del settore.

La testina a doppio filo, il sistema di uscita filo automatico e la tracolla da spalla lo rendono nel complesso un prodotto professionale, oltre che maneggevole. Il design è minimale ma moderno, perchè sia presentabile anche quando sarà riposto in garage. Ottimo attrezzo da casa e non solo.


4. Decespugliatore giocattolo di Husqvarna

TRIMMER DECESPUGLIATORE HUSQVARNA GIOCATTOLO

VEDI PREZZO SU AMAZON

Non è certamente in linea col resto dei prodotti professionali mostrati finora, ma fa sempre il suo effetto come regalo. Questo decespugliatore giocattolo è infatti una fedelissima imitazione dei modelli professionali per avere i così i vostri piccoli aiutanti sempre al vostro fianco.

Prodotto da Husqvarna, simula in tutto e per tutto un vero attrezzo da lavoro professionale. Riproduce il suono originale di un decespugliatore e inoltre, con il pulsante apposito è in gradi di emettere luce du funzionamento e far girare la testina, proprio come quello di papà.

La dimensione è di circa 20 cm quindi leggero e maneggevole per un bambino, è sicuro, in quanto la lama assolutamente non taglia ma inoltre, si arresta immediatamente non appena qualcosa intralcia il movimento di rotazione per evitare ogni danno.


5. Decespugliatore a scoppio TB 250 di Alpina

Alpina 286120100/13 Decespugliatore a scoppio TB...

VEDI PREZZO SU AMAZON

Questo decespugliatore con motore a scoppio due tempi, da 25 cc ha una potenza contenuta di 0,7 kW, ideale per lavori domestici, senza disturbare troppo la quiete del vicinato. E’ dotato di testina a doppio filo in nylon, removibile Tap&Go, per una manutenzione rapida ed efficace. E’ fornito anche di testina con lama metallica 3T da 255 mm utile per tagliare sterpaglie e piccoli arbusti.

L’ampiezza di taglio è di 43 cm. L’asta di trasmissione giuntabile consente di facilitare le operazioni di trasporto e stoccaggio. L’impugnatura è di tipo loop, ovvero singola, con bretella inclusa, per suddividere il peso in maniera efficace.

Semplice e funzionale, questo decespugliatore due tempi viene da un brand italiano d’eccellenza, fondato a treviso nel 1960 ,che è sinonimo di sicurezza e qualità.

Viene fornito dotato degli utensili base per la manutenzione, come cacciavite e brugole, oltre ad una pratica tanica in plastica. E’ un’ottima soluzione low cost sul mercato.


6. Decespugliatore ASF 23-37 di Bosch

Bosch 06008A9000 AFS 23-37 Decespugliatore, 950 W,...

VEDI PREZZO SU AMAZON

E’ un decespugliatore elettrico, la sua potenza del motore è intorno ai 1000 W, circa 1,3 CV. Grazie alla sua grinta, si è dimostrato l’alleato ideale per qualsiasi tipo di applicazione domestica, dal prato alle erbacce, fino ai rovi. Grazie alla sua testina removibile ed al kit lama e filo in dotazione, potremo svolgere ogni mansione in sicurezza, con risultati garantiti.

La sostituzione delle teste risulta estremamente semplice, non sarà necessario smontare le protezioni, ma semplicemente ricordarsi di staccare la spina. A seconda della testina, l’ampiezza di taglio sarà di: 37 cm per quella a filo e di 23 cm per quella a lama.

Anche la libertà di movimento è professionale, grazie alla cinghia regolabile e all’impugnatura appositamente studiata che lo rendono uno strumento versatile per tutti gli utilizzatori, anche i meno esperti.


7. Decespugliatore Besta 525-QS di Black+Decker

BLACK+DECKER BESTA525-QS Tagliabordi a Filo AFS,...

VEDI PREZZO SU AMAZON

Questo decespugliatore elettrico è un tagliabordi. Con una potenza del motore pari a 450W e una ampiezza di taglio di 25 cm, questo è tra i miei modelli professionali preferiti. Perché? Perché oltre al rapporto qualità prezzo che lo rende uno dei più competitivi, con la sua forma compatta, il peso contenuto e l’asta ridotta è perfetto anche per me, che sono di bassa statura.

E’ dotato di doppia impugnatura regolabile, da preferire ai modelli con impugnatura singola, per un buon comfort durante il lavoro e un grande alleato della nostra schiena in queste situazioni. Fornito di tecnologia E-drive, un sistema di trasmissione ad ingranaggi ad alta torsione, che migliora l’efficienza ed accelera il lavoro.

La testina è compatibile con i rocchetti di filo in nylon A6481-XJ e con quelli base 3-in1 CM100-XJ. Il cavo elettrico in dotazione è da 10 metri, quindi una prolunga è consigliabile, a seconda delle necessità.


8. Decespugliatore elettrico multifunzione 2in1 d GreenworksTools

Greenworks 1301807 tagliabordi 2in1 GST1246 (AC...

VEDI PREZZO SU AMAZON

E’ un prodotto decisamente funzionale. Molto leggero, solo 5,5 Kg, oltre il 25% rispetto ad un normale motore a scoppio. Molto potente, con un motore da 1200W. Ha una ampiezza di taglio di 46 cm, che consente anche il taglio rasoterra.

La testina a doppio filo, può portare filo di nylon dello spessore di 2 mm. Lo stelo smontabile che permette di essere combinato con gli altri attrezzi della gamma Greenworks Tools come potatori, tosasiepi e soffiatori o motozappe lo rende a tutti gli effetti un decespugliatore multifunzione davvero efficace.

Questo modello 2 in 1 include la lama del decespugliatore e la bobina a doppio filo, per passare alla modalità tagliabordi.


9. Decespugliatore GC-Et 4530 di Einhell

Einhell 3402022 Tagliabordi Elettrico GC-Et 4530...

VEDI PREZZO SU AMAZON

Questo decespugliatore è un tagliabordi elettrico. Ha un motore molto robusto con una potenza di 450W. La testina motorizzata è inclinabile in 4 posizioni ed orientabile di 180°, per il taglio su superfici verticali, rendendo il dispositivo estremamente versatile per tutti gli scopi.

L’impugnatura telescopica in alluminio permette di regolare al meglio lo strumento in ogni posizione e per ogni utente. Ad assieme alla comoda guida a due mani e impugnatura supplementare, conferiscono a questo decespugliatore una grande libertà di movimento.

Il resto del telaio è in plastica antiurto resistente, per rendere l’utensile anche leggero, oltre che prestante. La testina è a doppio filo, con sistema automatico. L’ampiezza di taglio è di 30 cm. Tre bobine di filo in nylon sono incluse, per questo decespugliatore che è un vero affare a questo prezzo.


10. Decespugliatore multifunzione di ParkerBrand

ParkerBrand 52 cc benzina decespugliatore...

VEDI PREZZO SU AMAZON

Questo decespugliatore multifunzione è uno dei più versatili tra i modelli professionali. Grazie al motore due tempi molto potente da 52 cc e 2,2 kW di potenza, questo gioiellino sarà fondamentale in ogni situazione quotidiana.

Oltre alla lama e alla testina a doppio filo, l’offerta include anche tutto il set di attrezzi tra cui la tanica in plastica per la miscela e l’imbracatura di sostegno per facilitare ogni operazione.

Questo decespugliatore sarà il vostro alleato anche per un uso intensivo, davvero resistente e performante, se mantenuto lubrificato e manutentato a dovere, passerà con voi molte e molte ore. E’ anche leggero e compatti, per permettere una buona libertà di movimento.


Decespugliatore : guida acquisto

Prima di decidere quale decespugliatore acquistare, ci sono una serie di domande che ci aiuteranno nella scelta. Sono innanzitutto legate al lavoro che andremo a svolgere, ma anche alle nostre esigenze personali.

Cosa devi tagliare?

La prima domanda da porsi, per procedere all’acquisto di un decespugliatore professionale è cosa andremo a tagliare. Ovviamente prato, ma la lunghezza dell’erba può fare molta differenza. Anche la frequenza con cui lo faremo, potrà influenzare il nostro lavoro.

Se dovete occuparvi solo di prato, un semplice decespugliatore andrà benissimo, se invece ciò che vi apprestate a fare sono anche bordature e pulizia delle siepi ad esempio, anche un decespugliatore multifunzione potrebbe essere la soluzione.

Molte macchine infatti, hanno una base alimentata, alla quale è possibile montare differenti inserti a seconda dello scopo.

Sapere ciò che andremo a tagliare, è fondamentale anche nella scelta della potenza del nostro decespugliatore.

Quanto è grande il tuo giardino?

Se possedete un grosso appezzamento di terreno, o la vostra intenzione è quella di svolgere mansioni lontano da casa, tenete presente che non sempre avrete a disposizione una presa di corrente per alimentarlo.

In ogni caso poi, per lavori lunghi, sempre meglio preferire un attrezzo leggero e maneggevole.

Anche lo spazio di movimento a disposizione è importante. Se vi troverete a dover schivare rose e fusti degli alberi, piuttosto che sedie da giardino, un decespugliatore dalle dimensioni ridotte, senza cavi penzolanti, è la soluzione ideale.

Asta dritta o ricurva

decespugliatori

L’asta di un decespugliatore è una delle sue parti fondamentali. Questa infatti ha il compito di trasmettere il moto dal motore alla testina, senza perdere efficienza e potenza.

Le aste possono essere dritte o ricurve. La differenza principale sta nella lunghezza dell’asta. Se siete alti di statura, probabilmente un’asta dritta, più lunga e che non richiede sforzi della schiena per raggiungere il suolo, sarà la vostra soluzione.

Se ciò che cercate è maneggevolezza invece, un’asta ricurva sarà perfetta per le vostre mansioni. Grazie all’asta ricurva, riuscirete sempre a mantenere l’attrezzo perpendicolare al suolo per consentire un taglio preciso.

Rimane comunque il fatto che questo aspetto è molto personale dell’utente e quindi va valutato attentamente.

Alimentazione

Un decespugliatore può essere alimentato in tre diverse maniere: con motore a scoppio, elettricamente oppure a batteria. Tutti e tre i modelli possono essere considerati decespugliatori professionali, anche se ognuno poi ha i propri pregi e i propri difetti.

I decespugliatori elettrici sono sicuramente i più economici, ma sono una scelta ideale solo in condizioni di accesso ad una presa di corrente e comunque non sono consigliati per aree troppo grandi, a causa delle prolunghe che dovremmo stendere per tutto il giardino.

Diciamo che indicativamente, una prolunga può arrivare a 30 metri di lunghezza, se le vostre esigenze vanno oltre questa distanza, una soluzione a batteria o a motore potrebbero essere più funzionali.

I decespugliatori a batteria spesso riescono ad essere prestanti tanto quanto quelli con motore a scoppio, inoltre si accendono immediatamente e sono più silenziosi.

Considerate che se possedete già, ad esempio, un tagliaerba a batterie, questa spesso sarà compatibile con il decespugliatore della stessa marca permettendovi di risparmiare tempo nelle ricariche e soprattutto soldi. Bisogna infatti valutare che, una ricarica durerà circa 30 minuti di lavoro, avere sempre una batteria carica di scorta, potrà farci risparmiare molto tempo prezioso.

I decespugliatori con motore a scoppio invece sono i più diffusi. Ma sono anche i più rumorosi e pesanti. Le cuffie di protezione sono vivamente consigliate. Sicuramente un pregio è che possono andare ovunque senza limiti, basta portare con se la tanica di benzina.

I modelli due tempi, più economici di quelli quattro tempi, sono alimentati a miscela, solitamente in rapporto 40:1 con olio, per lubrificare gli ingranaggi e mantenerlo sempre prestante. E’ possibile anche acquistare taniche premiscelate ad un prezzo più alto, nella maggior parte dei negozi di fai da te.

I modelli con motore quattro tempi invece, sono alimentati a benzina e rilasciano meno emissioni inquinanti. per questi ultimi, in caso di stoccaggio durante l’inverno, è consigliato aggiungere nel serbatoio uno stabilizzatore, per evitare che l’etanolo vada a bloccare gli ingranaggi.

Altri aspetti da considerare

decespugliatore

Oltre a questi aspetti più evidenti, ci sono tante altre piccole differenza tra i decespugliatori professionali, di cui tenere conto prima di acquistare.

Dovrei acquistare un decespugliatore multifunzione?

Considerare l’idea di acquistare un decespugliatore multifunzione è un’idea intelligente. Questi modelli infatti, disponibili sia in versione a motore sia a batteria, sono in grado svolgere differenti mansioni semplicemente sostituendo l’utensile montato all’estremità del decespugliatore.

Tra i dispositivi accessori ci sono il tagliasiepi, il bordatore ed il potatore telescopico. Dovete solo capire quali saranno i vostri lavori nel giardino prima di acquistare.

Il decespugliatore multifunzione è ideale ad esempio per chi ha un ristretto spazio di stoccaggio, avendo così un solo attrezzo ad occupare spazio; senza contare i soldi risparmiati in altri macchinari.

Attenzione allo spazio

Prima di scegliere e acquistare il tuo decespugliatore, c’è un altro aspetto che devi tenere in conto. E’ lo spazio presente tra la testina rotante e l’attacco dell’asta. Questo spazio infatti, è dove più spesso le erbacce e lunghi arbusti vanno ad incastrarsi, rallentando il nostro lavoro e rendendolo faticoso.

Il segreto è quello di scegliere, soprattutto se ci apprestiamo a falciare erba incolta, un modello con una distanza il più piccola possibile. In alternativa, ci sono modelli con la testina rimovibile, di modo da poter smontare e ripulire velocemente il decespugliatore e ritornare al lavoro.

Prima la sicurezza

I decespugliatori sono strumenti professionali e come tali vanno usati con attenzione e con le dovute precauzioni. Innanzitutto, che siano a disco o a filo, possono recidere senza problemi la nostra pelle. Non sottovalutateli perché sono molto potenti.

In secondo luogo, la rotazione da luogo ad un lancio continuo di detriti e piccoli sassolini in tutte le direzioni.

Una mascherina protettiva di tutto il viso e dei guanti, sono le protezioni di base senza cui non iniziare i lavori. Ma anche le cuffie acustiche, le scarpe antinfortunistica e un paio di gambali sono ottimi equipaggiamenti per ridurre il rischio.

(Di seguito un video che mostra come usare in sicurezza un decespugliatore con professionalità)

Modelli di decespugliatore

Come già detto prima, le soluzioni sono molte e diverse nel campo dei decespugliatori… Lasciate che sia il vostro prato a dirvi quale scegliere.

Decespugliatore con motore a scoppio

Sono le scelte più efficienti per chi ha grossi appezzamenti di terra. Questi decespugliatori infatti sono inarrestabili e vanno ovunque. Sono i più comuni e sicuramente avrete molti modelli tra cui scegliere se andrete in questa direzione.

Il manico regolabile è una delle caratteristiche da considerare, dato che questi modelli spesso sono più pesanti dei corrispettivi elettrici. Anche il serbatoio semitrasparente può essere utile, per vedere rapidamente quando sta per esaurirsi il carburante.

I modelli di decespugliatore quattro tempi si alimentano a benzina, sono più puliti e consumano meno rispetto ai modelli a due tempi, ma sono più costosi. I decespugliatori due tempi sono invece alimentati a miscela e sono decisamente rumorosi.

Decespugliatore elettrico

Anche i decespugliatori elettrici, sono una soluzione prestante e professionale. Hanno il solo limite dell’alimentazione, richiedono infatti una presa di corrente ed un cavo sufficientemente lungo per funzionare, ma per svolgere mansioni casalinghe o comunque su aree non troppo estese, questi modelli sono ideali.

Tenete presente che mediamente una prolunga può arrivare a 30 metri di lunghezza, quindi questa è la misura di riferimento per capire se può essere funzionale nel vostro giardino un decespugliatore elettrico.

Sicuramente l’accensione istantanea ed il prezzo contenuto sono due pregi da non sottovalutare, almeno quanto il fatto che non ha bisogno di rifornimento né di essere ricaricato, una bella liberazione!

Decespugliatore a batterie

I decespugliatori a batteria sono a livello di prestazioni, comparabili a quelli a motore, se non fosse che la loro autonomia è limitata alla durata della batteria. Questo è l’unica osservazione che mi sento di fare a proposito di un dispositivo che è però all’avanguardia su tutti gli altri fronti.

Emissioni nocive e rumore infatti, sono trascurabili su questi modelli. Senza contare poi l’accensione istantanea e la libertà di non avere le mani unte di grasso o di vedere fili stesi per tutto il giardino.

La vita della batteria dipende dall’uso che ne viene fatto. Avendo un’autonomia di circa 30 minuti, per chi deve svolgere lavori lunghi, consiglio di munirsi di almeno un pacco batteria di scorta, per non perdere tempo nella ricarica e ripartire subito con i lavori. I tempi di ricarica invece sono circa di 60 minuti, decisamente accettabili.

Tipo di motore

La prima decisione, quella fondamentale quando dobbiamo acquistare un decespugliatore è quella di scegliere il tipo di motore che fa al caso nostro e di conseguenza, molte scelte successive saranno orientate sulla base di questo primo aspetto.

I due sistemi principali di alimentazione sono il motore a scoppio e quello elettrico. I modelli elettrici poi, si suddividono in due categorie, quelli alimentati a batteria e quelli invece che sfruttano un cavo elettrico per fornire energia al motore.

In termini di potenza del motore, quelli a scoppio tendono ad essere più prestanti e quindi, migliori per lavori pesanti. Uno svantaggio dei decespugliatori con motore a scoppio è la manutenzione, che effettivamente è un impegno quasi quotidiano per mantenerli sempre funzionanti.

I decespugliatori elettrici in generale, possono essere meno potenti, ma con l’innovazione e la tecnologia, molti modelli riescono ad essere altrettanti soddisfacenti e comunque, i vantaggi rimangono innumerevoli.

Con un decespugliatore a batterie, la mobilità è decisamente superiore, anche se ha bisogno di essere ricaricato. Al contrario la presenza di filo elettrico è spesso un intralcio nei movimenti, ma permette di lavorare sempre al massimo, senza limiti di tempo.

Scegli sempre il modello che meglio si presta alle dimensioni e alle risorse del tuo giardino.

Sistema di uscita filo

C’è un altro bivio, nella scelta dei sistemi di un decespugliatore. Sto parlando dei meccanismi che controllano la quantità di filo che fuoriesce dalla testa. Il sistema tradizionale è detto “a sbalzo” perché il rilascio del filo è legato ad una diretta pressione del sistema di sicurezza, quindi va fatto manualmente, con il dispositivo spento.

Questo sistema da modo di controllare al meglio la quantità di filo usata, per avere davvero la direzione dei lavori. Questo sistema meccanico, è particolarmente bruto e porta usura al dispositivo stesso.

Il secondo sistema, invece detto automatico, come potete immaginare è in grado di estendere il filo automaticamente, mentre sta andando. Solitamente la forza centrifuga è la scelta migliore per spingere il filo ad uscire, man mano che si consuma.

Il vantaggio più grande di questo sistema è che non devi fermarti per controllare la lunghezza del filo e aumentarla. La manutenzione di questi sistemi però, è più complicata in caso di rottura.

(Di seguito un breve filmato sulla sostituzione della rocchetta nelle testine a doppio filo)

Ampiezza di taglio

Tutti i decespugliatori saranno dimensionati anche secondo la loro ampiezza di taglio. Solitamente compresa di media tra i 20 cm ed i 35 cm. Questa misura è lo spazio che il decespugliatore è in grado di falciare correttamente, restando in posizione fissa. Più sarà ampia questa misura, più il taglio sarà largo, ovviamente questa misura influisce anche sulla precisione del lavoro e sui possibili danni all’interno del giardino.

Ovviamente in relazione agli spazi di lavoro, la larghezza di taglio sarà fondamentale. Non vale infatti la regola del “più è grande e meglio è” dal momento in cui questa misura influisce sull’efficienza del decespugliatore.

Tenete presenti quindi il vostro livello di comfort, nell’utilizzo dell’uno o dell’altro dispositivo, ma anche le esigenze del vostro giardino, come già detto sopra.

Configurazioni multifunzione

Un vantaggio di questi dispositivi multifunzione è sicuramente il risparmio. Di soldi e di spazio. Sul mercato infatti ci sono varie soluzioni che permettono di sostituire l’utensile, mantenendo la base fissa, di modo da occupare poco spazio in garage e di farci risparmiare in termini di denaro, perché non dovremo comprare tanti attrezzi tutti diversi.

La caratteristica più richiesta è sicuramente quella di bordatura, che richiede anche una ruotina distanziale da appoggiare al marciapiede, che permetta all’utente di tagliare con precisione. Infatti anche se lo scopo principale è quello di fungere da decespugliatore, molto spesso capita che possano tornarci comodi questi utensili particolari.

Dispositivi di sicurezza

La sicurezza è la chiave di ogni lavoro. I decespugliatori professionali oggigiorno sono tutti dotati di protezioni e dispositivi di sicurezza. Prima di tutto una solida protezione a scudo attorno alla testina è fondamentale.

Un altro aspetto fondamentale è la distanza dalla testina che lo strumento riesce a garantire all’utente. La testina, è infatti l’unico punto pericoloso, quando il decespugliatore è in funzione.

Peso e dimensioni

Il peso è sicuramente il primo aspetto da considerare nella scelta di ogni attrezzo da lavoro. Anche la lunghezza dell’asta può essere un vantaggio oppure un limite, a seconda della nostra fisicità. Un’asta lunga, che spesso comporta anche un peso superiore, è sconsigliata per chi è di bassa statura o comunque non vuole usare strumenti troppo pesanti.

Le dimensioni ed il peso del decespugliatore dovrebbero essere fornite da ogni casa produttrice, proprio per permettere all’acquirente di decidere al meglio.

Altri aspetti da prendere in considerazione

Un aspetto importante e soprattutto vantaggioso, è valutare se il decespugliatore che ci interessa fa parte di una serie di attrezzi combinati. Esistono ad esempio molti decespugliatori multifunzione completi di ogni strumento per la cura del giardino, dal soffiatore per foglie al bordatore per camminamenti.

Tenete sempre presente che un kit multifunzione sarà ovviamente, meno prestante dei corrispettivi che potrete acquistare singolarmente, ma comunque possono svolgere egregiamente le mansioni domestiche più disparate.

Anche la posizione del manico è molto importante. Determinerà il vostro modo di lavorare e se non è comodo per i vostri standard, non sarà piacevole averlo tra le mani.

Anche se l’impugnatura singola è la più diffusa, meglio optare sempre per una versione regolabile, magari dotata di tracolla per distribuire meglio il peso e non affaticarsi durante i lavori.


Domande frequenti

🌿 Quale differenza c’è tra un decespugliatore e un tagliabordi?

Fondamentalmente nessuna. A parte la funzione più specifica del secondo, appositamente ideato per rifinire i bordi appunto. Utilizza infatti lo stesso filo di nylon del decespugliatore, mentre solitamente la lama si usa più per arbusti e sterpaglie ed è una funzione specifica del decespugliatore. Alcune volte si potrà trovare la dicitura “strimmer” al posto di tagliabordi.

🌿 Qual’è la misura di filo che devo usare?

La variante sui fili in nylon è lo spessore, che è in funzione del compito da svolgere. Gli spessori più sottili, da 1,5 mm a 2 mm sono ideali per i lavori leggeri come falciare il prato. Per arbusti ed erbacce incolte, si consigliano spessori più grossi. Sicuramente per le siepi, mai usare spessori inferiori ai 2,5-3 mm.

🌿 Quale testina è più appropriata per tagliare l’erba lunga?

Sconsiglio in ogni caso la lama, per tagliare erba, sicuramente è molto più efficace il filo in nylon, anche se, con l’erba troppo lunga è necessario fare attenzione. Il filo rischia di strappare i fili d’erba anzichè reciderli e soprattutto c’è la possibilità che si incastrino nello spazio tra la testina e l’asta di trasmissione.

🌿 Per quanto posso adoperare un decespugliatore?

Va ricordato chesforzi eccessivi non sono mai buona norma. A causa delle vibrazioni del dispositivo, ma non solo, gli esperti raccomandano sessioni di lavoro che non superino i 40 minuti senza sosta.

🌿 Riesco a tagliare anche erba alta?

Solitamente i tagliaerba sono regolabili fino ad una altezza di 10 cm, quindi se il vostro prato è più alto, l’uso di un decespugliatore è consigliato. Ricordate, è’ buona norma tagliare il prato di due terzi della sua lunghezza.

🌿 E’ meglio tagliare spesso o di rado il mio prato?

L’erba folta, ha sempre un aspetto più in salute di quella tagliata troppo spesso, che non riesce a formarsi completamente. Bisogna però stare attenti a non sortire l’effetto contrario, ovvero di lasciarla incolta, diventando oltre che faticosa da togliere, anche rifugio per insetti e disfunzioni del prato.