Piante antizanzare: le 10 più efficaci per balconi, giardino e interno

L’estate è sempre alle porte e con lei la bella stagione, il sole, il caldo, le lunghe serate. Queste giornate però portano con sé anche mosche e zanzare. Quale migliore soluzione se non quella di arredare i vostri spazi con delle splendide e profumate piante antizanzare? Un bel rimedio naturale

Piante antizanzare

Sicuramente, gli insetti come mosche zanzare possono essere davvero fastidiosi mentre ci svolazzano intorno. Sono attratti dalla nostra pelle, dal calore che emettiamo e non solo.

Questi insetti sembrerebbero attratti da molte cose tra cui, anche l’anidride carbonica emessa dalla nostra pelle.

I rimedi a questi insetti sono molti, tutti più o meno efficaci. Non tutti però hanno lo stesso impatto sull’ambiente e sulla nostra salute. Praticamente ogni repellente o insetticida spray antizanzare è nocivo per noi e per il resto degli organismi viventi.

Per questo informandomi, ho scoperto che l’utilizzo di piante antizanzare per creare un vero e proprio recinto elettrificato attorno a noi può essere la soluzione più efficace oltre che ecologica.

LO SAPEVI CHE…

Il controllo di zanzare e fastidiosi insetti attraverso piante repellenti è una pratica molto usata soprattutto nella lotta alla malaria. A seguito di numerosi studi, può essere considerato un approccio efficace.

Potrete scegliere le varietà che più vi piacciono e si adattano al vostro spazio, per arredare e colorare il vostro giardino o il vostro balcone. Senza contare che sono ideali per allontanare le zanzare tigre e non solo.

La natura infatti racchiude in sé tutto ciò di cui ha bisogno, basta riuscire a comprendere il suo modo di ragionare.

L’efficacia repellente del loro forte odore, simile alle erbe aromatiche, verso zanzare tigre e altri insetti è dovuto al piretro, una sostanza antiparassitaria naturale. Anche i prodotti industriali come spray, creme ed oli essenziali si ricavano da piante come citronella e gerani.

Sicuramente posizionarle proprio dove mangiate abitualmente in balcone o nelle zone più frequentate è la soluzione migliore per creare una barriera contro le zanzare, creando allo stesso tempo anche una siepe ornamentale e decorativa.

Non dimenticate inoltre che l’azione repellente di alcune piante è più efficace che quella di molti prodotti chimici e candele profumate.

Perchè usare piante e fiori antizanzare?

usare-piante-e-fiori-antizanzare

Vi piace stare all’aperto ma non sopportate quel ronzio costante? e dovervi continuamente grattare?

Se questo non è sufficiente, ho fatto una breve lista di quelli che sono 4 buoni motivi per usare piante e fiori antizanzare:

Rimedio naturale contro le zanzare

E’ una soluzione naturale, né tossica né nociva per persone, animali e ambiente. Allontana zanzare e fastidiosi insetti con successo e senza odori chimici.

Profumi e colori

Queste piante erbacee repellenti sono caratterizzate da fiori colorati e un odore intenso. Sono ideali per allontanare le zanzare e profumare l’aria di casa.

Arredamento

La funzione ornamentale non è certamente meno importante. Una bella casa deve lasciare un bel ricordo su tutti fronti, vi permetterà di fare un figurone con amici e parenti. Se ne sapete qualcosa in più poi, potrete anche consigliarli.

Hobby

La passione per giardinaggio può nascere dal nulla. Magari proprio prendendovi cura del vostro balcone, vi renderete conto che non è poi così male anzi… Si dice sia terapeutico e rilassante. Potrete creare combinazioni di fiori e siepi con la sola fantasia.

Consigli e cura per la coltivazione

Ovviamente per avere sempre la massima efficacia con questo approccio, dovrete avere cura del vostro giardinetto aromatico. Più le piante sono in salute e più il loro profumo sarà efficace per allontanare le zanzare.

Sono anche molto facili da coltivare, bastano poche accortezze per vederle rigogliose sul vostro balcone. La maggior parte sono rustiche si adattano bene a tutti gli ambienti e sono intercambiabili.

Solitamente fioriscono nel periodo estivo, sono piante perenni per la maggior parte e apprezzano un clima mite. Una buona esposizione solare è sempre gradita soprattutto al nord o dove le temperature sono più rigide.

Il terreno deve essere asciutto e ben drenante. Non sopportano i ristagni d’acqua, che sono molto frequenti soprattutto in vaso. Non dimentichiamo inoltre che le zanzare sono attratte da umidità e pozze d’acqua dove vi depongono le uova.

LO SAPEVI CHE?

Gli specchi d’acqua stagnante sono un richiamo per le zanzare per deporre uova?

Evitate le pozze d’acqua e ristagni e se avete un laghetto o una fontanella invece, potrete sfruttare i pesci rossi (carassius auratus). Oltre ad essere decorativi sono ottimi predatori per le larve di zanzara. Voi e i vostri bambini li amerete.

Scegliete una composizione leggera, magari ricca in sabbia o con terreno calcareo, che difficilmente si inzuppa. Siccome sono piante adatte ai climi miti, è necessario prestare attenzione alle gelate invernali mettendole al riparo dal freddo durante questi mesi.

Anche il controllo delle aree umide e degli specchi d’acqua è importante per il controllo delle zanzare.

Se si trovano in vaso, è necessario coprirle con tessuto non tessuto, avendo cura di riparare anche il contenitore, che altrimenti congelerebbe assieme alle radici. Anche la pacciamatura della terra, con compost e foglie secche/paglia o corteccia è una soluzione efficace per evitare i danni del gelo.

In ogni caso, fate molta attenzione ad irrigare, se dovete farlo, fatelo la mattina, lontano dal gelo. Posizionate le vostre piante e fiori antizanzare lontano da correnti d’aria fredda.

Come abbiamo detto, le varietà antizanzare sono molte e molto diverse. Alcune sono ideali per il giardino, altre invece si adattano molto bene anche al balcone, vediamo quali:

Piante antizanzare da balcone, giardino e interno

1. Monarda citriodora e punctata

Monarda-citriodora-e-punctata

E’ una pianta perenne a crescita rapida, con una abbondante fioritura estiva, originaria dell’America settentrionale. Ne esistono di diverse specie, il loro profumo ricorda il bergamotto e l’incenso e funge da ottimo repellente contro le zanzare.

Clima: mite e buona esposizione solare

Terreno: asciutta e drenante

Acqua: poca a necessità, resiste alla siccità

2. Geranio o pelargonium

Geranio-o-pelargonium

Questa pianta è molto diffusa e viene usata anche per la sua funzione ornamentale su balcone e davanzali. Il suo profumo caratteristico e i suoi fiori colorati sono distintivi di questa pianta.

Ne esistono oltre 850 specie diffuse tra le regioni temperate e subtropicali.

Facile da coltivare, il suo odore intenso è un naturale rimedio contro le zanzare.

Clima: mite, esposizione a mezz’ombra, temono il freddo invernale

Terreno: drenante

Acqua: a necessità

3. Pianta dell’incenso

Pianta-dellincenso

Nonostante il nome sia fuorviante, il profumo intenso è quello. Non si tratta dell’incenso per le santificazioni, ma di Plectranthus colloide. E’ una pianta sempreverde dalle foglioline verdi punteggiate di bianco.

La struttura della pianta è molto particolare, cadente e svolge una funzione ornamentale oltre che repellente per allontanare zanzare e altri insetti.

Della famiglia delle Labiate, ha origini tropicali e quindi teme il freddo e il gelo.

Clima: mite, esposizione pieno sole

Terreno: drenante e asciutto

Acqua: irrigare quando il terreno è asciutto

4. Erba gatta

Erba-gatta

Nota anche come Nepeta cataria è una pianta davvero efficace, considerata fino a 10 volte più efficace dei prodotti chimici. Facile da coltivare, offre una azione repellente contro le zanzare e altri insetti fastidiosi grazie al nepetalactone. Inoltre i nostri amici gatti ne vanno ghiotti ed anche per loro è salutare, li vedrete spesso rotolarcisi sopra.

E’ ottima anche per prevenire le punture di insetto o come unguento sulle punture.

E’ una pianta perenne e rustica, della famiglia delle Labiate.

Clima: mite, esposizione a mezz’ombra

Terreno: drenante

Acqua: a necessità

5. Piante aromatiche

Piante-aromatiche

La maggior parte delle piante aromatiche, della famiglia delle Labiate, ma non solo, sono repellenti contro fastidiosi insetti e zanzare tigre.

Parte di esse sono anche piante antizanzare da interno e potrete usarle anche per coglierne le foglie e farne ottimi sughi e arrosti in cucina.

Tra queste ricordiamo il basilico, la salvia e il rosmarino, davvero facile da coltivare. Potrete sistemarle in fila sul davanzale o su una mensola per goderne a pieno.

Molto bella e funzionale anche la menta tra le piante rampicanti antizanzare tra cui scegliere.

6. Lavanda

Piante-antizanzare-da-giardino

Tra le più diffuse vi sono la lavanda angustifolia e quella officinale. E’ una specie molto profumata, con fiori colorati ed una azione repellente naturale contro le zanzare.

I suoi aromi però sono anche benefici per l’uomo e molto usati per l’estrazione di oli essenziali.

Questa pianta aromatica molto elegante si presta bene per siepi e decorazioni. Il suo odore intenso non solo è ottimo per allontanare le zanzare e altri insetti come mosche ma anche per profumare gli ambienti.

E’ tipica del mediterraneo, solitamente fiorisce a inizio estate e si protrae fino ad agosto.

Clima: mite, esposizione soleggiata e ventilata

Terreno: drenante

Acqua: a necessità

7. Citronella e melissa

Citronella-e-melissa

Le regine delle antizanzare. Molto efficace anche con la zanzara tigre. Non a caso infatti è l’estratto più usato per i prodotti repellenti naturali contro le zanzare.

Avete presente le candele profumate antizanzare?

Sono piante perenni di origine asiatica, dal forte profumo agrumato che amano climi caldi e umidi ma si adattano perfettamente al nostro clima. Resistono a temperature prossime allo 0°C, basterà ritirarla durante l’inverno.

Anche noto come lemongrass, le sue proprietà benefiche sono davvero numerose e tutte da scoprire.

Come da titolo, non solo la citronella contiene questo aroma, ma anche in altre erbacee come la melissa e la cedrina.

Clima: mite, esposizione soleggiata al riparo da correnti

Terreno: umido

Acqua: regolare, non deve seccare

8. Calendula

Calendula

Uno dei  principali fiori usati in consociazione, ovvero la combinazione con altre piante e fiori per aiutarsi l’un l’altra. Oltre ad allontanare le zanzare, questa pianta erbacea o sub legnosa della famiglia delle Composite è nota per allontanare anche altri insetti fastidiosi e vari parassiti dell’orto.

Potrete metterla vicino casa oppure vicino ai pomodori e non solo. Aiuta anche con i marciumi radicali nelle varietà più soggette.

Allontana anche vespe e calabroni.

Clima: mite, esposizione ben soleggiata

Terreno: permeabile, calcareo ma anche argilloso

Acqua: a necessità

9. Eucalipto

Eucalipto

Non è una vera e propria erba aromatica anzi, è un albero dal portamento regale. E’ molto diffuso in Australia e tasmania.

La sua crescita rapida richiede una frequente potatura primaverile ma se lasciato crescere può raggiungere i 25 metri. L’olio essenziale ricavato dalle sue foglie blu e profumate è un eccellente rimedio antizanzare, al pari della citronella, oltre ad avere funzione antibatterica e disinfettante.

Nonostante abbia bisogno di tecniche colturali, si adatta molto bene ai nostri climi.

Clima: mite, esposizione soleggiata, teme il freddo sotto 12°C

Terreno: drenante

Acqua: moderatamente, aspettare che asciughi

Può essere coltivato anche in vaso inizialmente, ma con le dovute attenzioni.

10. Lantana camara

Lantana-camara

Questa pianta spontanea dalla crescita rapida apprezza un clima mite e ventilato, tipico delle regioni costiere. Ha una fioritura abbondante e colorata, ideale per aiuole e composizioni.

Ha un odore intenso e pungente, che allontana zanzare e altri insetti fastidiosi con una azione repellente. NON è assolutamente commestibile.

Apprezza concimazioni leggere ma frequenti(15-20 giorni).

Clima: mite, esposizione soleggiata, teme il freddo anche autunnale al nord italia

Terreno: drenante e leggero

Acqua: a necessità

Ecco un elenco delle altre piante antizanzare utili per creare il tuo angolo di paradiso:

  • Crisantema
  • Catambra
  • Catalpa
  • Tagetes
  • Verbena odorosa
  • Aglio
  • e tutte le affascinanti “piante carnivore”…

LO SAPEVI CHE…

Tra le piante antizanzare più usate vi sono soprattutto specie originarie dell’Australia, per la loro efficacia sorprendente. Anche altre piante molto comuni qui da noi però hanno simile efficacia, sono quelle della famiglia delle Labiate di cui fanno parte per esempio erba gatta, rosmarino, menta, melissa e lavanda.

Credo che questa soluzione sia la scelta migliore per chi sceglie sempre la salute e l’ecologia, oltre ad un approccio naturale e consapevole. Ecco perché anche per chi non ha la possibilità di scegliere le piante antizanzare, può comunque beneficiare delle loro proprietà repellenti attraverso gli oli essenziali. Una concentrazione del 20% è da considerarsi più che efficace come repellente, anche superiore a quella dei prodotti chimici secondo vari studi scientifici.

Domande frequenti

🦟 La lotta alle zanzare con rimedi naturali funziona?

Questa strategia viene utilizzata in molti paesi con problemi di infestazioni e malattie trasmissibili come la malaria, per ridurre al minimo la presenza nelle zone abitate e cittadine. Dopo numerosi studi scientifici è da considerarsi efficace.

🦟 Posso coltivare le piante antizanzare a casa?

Certo, facendo attenzione alle esigenze delle singole varietà, potrete scegliere quelle che preferite e coltivarle direttamente a casa vostra, in balcone oppure in casa. Molti vivai offrono già un’ottima scelta di piante antizanzare repellenti contro insetti fastidiosi.