Le 9 migliori panchina da esterno per arredare divertendoti

Arredare non è mai stato così divertente. Da quando si ha la possibilità di sfogliare cataloghi online e decidere tra tanti diversi modelli tutti di qualità per la vostra location, che sia un giardino oppure un balcone, il tempo per viaggiare con la fantasia e creare il vostro ambiente ideale non è mai troppo. Per tutti i momenti della giornata ci vorrebbe un angolino tutto nostro, in cui rilassarci e ritagliarci del tempo per noi.

Per quanto semplice, una bella panchina da esterno è ciò che ci vuole per rendere davvero accogliente un angolino di casa che prima appariva spoglio ed inutilizzato. quindi che aspetti, inizia a correre con la fantasia…

Le migliori panchina da esterno


Qual’è la migliore panchina da esterno?

Non esiste una risposta unica a questa domanda. Sul mercato infatti esistono molti prodotti di qualità scadente ed altri, appositamente studiati e selezionati per essere i migliori sul mercato. Il materiale di partenza, che sia questo legno, plastica o una lega metallica, deve assolutamente essere di qualità, per creare un prodotto stabile e robusto.

La seduta è altrettanto importante che sia comoda e pratica, ma qui entrano in gioco i gusti personali di ciascuno di noi. Possiamo eventualmente aggiungere dei cuscini, per rendere ancora più confortevoli i nostri momenti di tranquillità e personalizzare il nostro setting all’aperto.

Qui di seguito ti presentiamo le migliori panchina da esterno:

1. Cassapanca panchina da esterno di Keter

Keter Cassapanca Eden Storage Bench con Capacità...

VEDI PREZZO SU AMAZON

Questa è una cassapanca, quindi oltre alla classica funzione di seduta, offre anche uno spazio contenitivo per oggetti da giardino o da veranda. Lo stile classico e rustico abbinato al colore chiaro lo rendono un prodotto ideale per terrazze e case di campagna o borghi. E’ in plastica “look and like” che raccoglie i pregi del legno e la durata della plastica, adatta a due persone e con seduta foderata, per poter essere goduta a pieno.

La cassapanca ha una capacità di 256 lt e una chiusura in metallo con lucchetto e delle bocchette laterali per evitare ristagni di umidità nocivi. Questa è la prima scelta amazon anche grazie al rapporto qualità prezzo.


2. Panchina da esterno con contenitore di Festnight

Festnight Panca Panchina Contenitore con Schienale...

VEDI PREZZO SU AMAZON

Questo è un modello decisamente elegante, che si addice a una casa padronale o al patio di un piccolo borgo. Dalle linee morbide e dai colori chiari, questo mobile non può mancare nella vostra veranda.

E’ un mobile artigianale, in legno verniciato e trattato, che ne accresce il suo valore estetico. Ha anche una capacità contenitiva interessante, grazie allo spazio sottostante la seduta adibito a quella specifica funzione. Non è dotata di cuscini ma di un elegante ripiano in legno lucido che mostra le venature del legno, rendendolo un oggetto pregiato.


3. Panchina pieghevole da esterno di Deuba

Deuba Panchina Pieghevole da Giardino in Legno di...

VEDI PREZZO SU AMAZON

Il legno di eucalipto pregiato è la prima caratteristica che salta all’occhio in questo modello. E’ bello da guardare, semplice e anche comodo. Il suo design si adatta alla maggior parte degli ambienti rustici e classici.

Grazie al peso contenuto ed alla possibilità di richiudere la panca, riducendo notevolmente l’ingombro, sarà possibile posizionarla anche in balcone o un giardino di dimensioni ridotte per creare il vostro angolo di paradiso.

Il legno è trattato per resistere all’umidità, ma risente delle giornate sotto il sole. E’ dotata di certificato di qualità FSC, poiché il legno di eucalipto è tra i più resistenti e duraturi.


4. Panchina in ferro da esterno VidaXL

vidaXL Panchina da Giardino Esterno per 2 Persone...

VEDI PREZZO SU AMAZON

E’ un modello in ferro stile parco, con seduta in due pezzi, per immergersi nel verde e nella natura. Il colore è classico, nero. Lo schienale è in pvc per una seduta ergonomica e piacevole.

Questo modello da due persone è lungo 118 cm x 50 cm di profondità ed una altezza di 75 cm. E’ ideale per ogni tipo di giardino o terrazzo, grazie al design semplice e sobrio. Sono semplici e veloci da assemblare.

E’ un ottimo prodotto low cost, ma che può reggere il confronto con modelli anche più costosi. Un difetto è la bulloneria, essendo zincata, può richiedere sostituzioni periodiche se si usura.


5. Panchina da esterno in plastica Tomaino

Tomaino Panchina da Giardino in plastica 3 posti...

VEDI PREZZO SU AMAZON

Un prodotto classico e semplice. Una panchina in plastica, disponibile in diversi colori, che rimanda allo stile in legno con schienale a doghe. E’ costruito con plastica UV resistente ed ha una portata di 220 Kg, tenendo con facilità fino a 3 persone.

Questa panca è leggera e facile da montare. Non richiede attrezzi da lavoro per essere assemblata e potrete posizionarla davvero dappertutto. Sarà sufficiente passarla con un panno umido e un pò di sapone per riportarla allo splendore del primo giorno.


6. Panchina da esterno Deuba

Panca ad albero in metallo verniciato a polveri da...

VEDI PREZZO SU AMAZON

Questo è un modello particolare, rotondo, per alberi. E’ una scelta elegante, in ferro battuto verniciato a polvere, resistente alla ruggine e all’usura. Il diametro interno è di 70 cm, quello esterno di 160 cm.

La struttura è solida e robusta oltre che impermeabile. I dettagli, come i piedi ricurvi e la fantasia sullo schienale, sono gli aspetti che più fanno risaltare questo oggetto che è tra i più belli per arredare un parco o un giardino con classe.


7. Panchina da esterno Esschert Design

Esschert Design Ponte Banca in Legno Bianco, a...

VEDI PREZZO SU AMAZON

Questo modello di panca a ponte, con vasiere laterali è il tocco di classe in un giardino elegante e ordinato. Fatto in legno di pino, resistente e bello, è un prodotto davvero esuberante, impossibile da non notare. Da solo è in grado di arredare un piccolo spazio o crearne di nuovi.

La sua posizione può essere infatti contro una parete o come separè. Sono disponibili anche vasiere separate, da abbinare nel resto del giardino. Il colore bianco crema si adatta perfettamente con un ambiente rilassante, come una veranda oppure sotto l’ombra di un bel albero. Ha una portata di 200 Kg.


8. Panchina da esterno TecTake

TecTake 403213 Panca da Giardino, Panchina per...

VEDI PREZZO SU AMAZON

Una panchina da esterno, ma anche per parco. E’ in acciaio verniciato a polvere, di colore nero. Oltre che confortevole, grazie alla seduta unica, a doghe, studiata per seguire le linee dolci della nostra schiena. Le dimensioni sono 126 x 62 x 81,5 cm, ideale fino a 3 persone.

Il montaggio è semplice e rapido ed i materiali sono di qualità elevata, rendendolo un ottimo prodotto. Ha una portata di 200 Kg ed una seduta da 42 cm. E’ il posto ideale su cui conversare e trascorrere i pomeriggi in compagnia.


9. Panchina da esterno CLP

CLP Panchina da Giardino Tara in Ferro Laccato I...

VEDI PREZZO SU AMAZON

Questo modello va ben oltre le solite aspettative. Con un profilo nostalgico e romantico, rimanda a tempi lontani, a corti eleganti e boschi fatati. La fantasia dello schienale come dei braccioli infatti è curvilineo e dolce, i colori sono su tonalità pastello e anticate, in simil ferro battuto, trattato per resistere agli agenti esterni.

La struttura comunque è robusta e resistente, per una lunga durata. Ideale per ⅔ persone, è ideale per tutti gli ambienti di casa, dal balcone alla veranda, basta che sia chic. Un’ottima idea, per rendere davvero piacevole l’esperienza è di acquistare anche i cuscini imbottiti abbinati, che completano il fascino di questo prodotto tra i migliori sul mercato in quanto a design.


Panchine da esterno – Guida all’acquisto

Panchina-da-esterno

Comode ed eleganti. Grezze oppure rifinite e levigate. In ferro battuto o con le venature del legno in mostra. Sono le panchina da esterno, belle, spaziose e soprattutto estremamente decorative. Ovviamente, ne esistono per tutti i gusti e gli stili, vediamo i più classici design per arredare i tuoi ambienti all’aperto, ma prima ancora, le possibili scelte sul materiale, che è il primo aspetto da valutare.

I materiali con cui possono essere fatte le nostre future panchine, sono fondamentalmente 4:

∙ Ferro

Può essere ferro battuto, oppure semplicemente pressofuso e lavorato nelle rifiniture. Questo materiale rende sicuramente pesante da muovere la struttura, ma altrettanto robusta, resistente e duratura anche agli agenti atmosferici, soprattutto se trattata con vernici antiruggine. E’ consigliato svolgere una manutenzione ordinaria, magari annuale, ripulendo da eventuali accenni di ruggine e possibilmente riverniciando con appositi prodotti le parti danneggiate.

∙ Alluminio

Dalle caratteristiche molto simili al ferro, ma col pregio di essere molto più leggero e decisamente più moderno come materiale. Chiaramente lo stile di queste panche sarà più consono ad un ambiente chiaro ed elegante.

∙ Legno

Sono tra i modelli più classici, che ricordano ambienti rustici e immersi nel verde. E’ molto usato per panchine da giardino, da parco o da pic nic, oltre che per cassapanche anche da esterno poiché è un materiale molto resistente ed esteticamente d’impatto.

Richiede sicuramente qualche attenzione in più, poiché deve essere trattato con i giusti prodotti e soprattutto richiede una manutenzione periodica specialmente se lasciato all’aperto tutto l’anno. Se il legno è di qualità, come ad esempio quello di eucalipto, il prezzo sarà chiaramente più alto rispetto ad un perlinato grezzo.

∙ Plastica

Questo materiale ha diversi pregi. Primo fra tutti forse il costo irrisorio se confrontato con modelli in legno o ferro battuto. In secondo luogo, si può notare la resistenza agli agenti atmosferici come la pioggia e l’incredibile leggerezza che contraddistingue la plastica dagli altri materiali, oltre alla vasta disponibilità di diverse forme e colori.

E per chi come me, ha un occhio di riguardo per l’ambiente, sono disponibili anche modelli di panchine in plastica riciclata al 100%, molto resistenti grazie anche all’anima in acciaio, sottile e resistente che li rende prodotti all’avanguardia.

Stili e modelli

Panchine in alluminio

I modelli in alluminio sono caratteristici per essere leggeri e duraturi. Spesso rifiniti con verniciatura anodizzata, indubbiamente la migliore, oppure a polvere. Questo per mantenerle sempre come nuove.

Tra gli aspetti da sottolineare, oltre ad essere resistente agli agenti atmosferici questo modello è anche eco friendly, in quanto riduce l’utilizzo di plastica per un prodotto ecologico.

Panchine con schienale ricurvo

Questi modelli sono i più classici, ideali per più persone, dotati di uno schienale per riposare la schiena e mantenerla nella corretta posizione senza sforzi. La forma caratteristica dello schienale ricurvo, più alto al centro e meno ai bordi, la rende anche che un oggetto di design sempre apprezzato tra le frasche del giardino.

Panchine con schienale dritto

Simili ai modelli a schienale ricurvo, hanno però una caratteristica che le contraddistingue ovvero lo schienale a doghe. Questo è sicuramente un aspetto importante per la comodità di seduta e per la schiena di tutti gli utenti.

Cassapanca da esterno

La cassapanca da esterno, solitamente in legno trattato per resistere agli agenti atmosferici, è un elemento decisamente utile per verande e balconi ma non solo. Grazie alle estremità sprovviste di braccioli, è possibile comporre le cassapanche a piacimento per ricreare tavolate tra amici e arredamenti particolari in cui la fantasia la fa da padrona.

Panchine fisse al suolo

Questi modelli, sono progettati per essere fissati al suolo e forniscono una seduta stabile comoda. Le sedute sono ben circoscritte, per lasciare a ciascuno il proprio spazio oltre ad una seduta piuttosto ergonomica. Spesso queste versioni sono utilizzate come spalti per gli eventi sportivi in genere, sia per il pubblico sia per i giocatori; ma anche per parchi e ambienti esterni.

Panchine da parco

Questi sono modelli invece tipici dei parchi giochi e dei giardini pubblici. Solitamente sono in legno o in metallo, dalle forme diverse e con la possibilità di personalizzare il colore secondo le proprie esigenze. Sono decisamente comode, grazie alla seduta comoda, lo schienale fisso e i quattro piedi che permettono un’ottima stabilità.

Panche da pic-nic

Questo tipo di panchina, è possibile vederlo in diversi modi. Esistono infatti versioni compatte, dove sedute e tavolino sono uniti, spesso in legno, per arredare parchi e percorsi natura.

Altri modelli invece sono mobili e componibili, più spesso in alluminio per permettere di portarli sempre con noi. Sono infatti progettati per essere richiudibili ed essendo in alluminio, sono estremamente leggeri.

Componenti di una panca

Panchine
  • Seduta profilata

Questo termine si riferisce alle panche che montano una seduta con schienale ricurvo, studiato per supportare la schiena e il busto nella loro naturale posizione. I modelli in questione spesso tendono ad essere ricurvi anche verso il centro della seduta, per aderire al meglio supportando le curve naturali della schiena. Ideale per momenti di relax o per leggere un buon libro.

  • Seduta unica

Le panche che usano questo tipo di seduta utilizzano un unico pezzo per seduta e schienale, i quali sono angolati secondo una curvatura dolce, per rispettare il nostro portamento ed uno schienale quasi retto, per stare comodamente seduti ma anche per una disposizione con tavolo da pranzo che può richiedere una posizione più consona.

Finiture più usate

  • Rifiniture a polvere ecologiche

Sono un tipo di rifinitura green, sono utilizzate per proteggere le parti in metallo da ruggine, graffi e ammaccature.

  • Ferro zincato a caldo e a freddo

Sono due trattamenti antiruggine, tipici del ferro. Apportano un colore argentato, quella a caldo solitamente è più efficace e di qualità.

  • Profilati di alluminio

Si tratta di alluminio lavorato per avere una forma curva specificatamente disegnata, come rifinitura per i bordi di lamiere e parti sottili, spigolose.

  • Bordi saldati a MIG

Le panche costruite con materiali lavorati ed assemblati, spesso sono saldate a MIG (Metal inert gas). Il processo di saldatura MIG permette di avere giunzioni precise senza buchi o sbavature, estremamente resistenti al peso e all’usura del tempo.

  • Ferramenta antiruggine in acciaio inox o zincata

Per giuntare la struttura o le singole parti della panchina, soprattutto nei modelli in legno ed alluminio, sarà necessario l’uso di bulloneria inox oppure zincata.

Caratteristiche

  • Schienale con una trama particolare

Esistono panchine decisamente eleganti oltre che comode, che mirano ad essere oggetti d’arredo. Si riconoscono perché lo schienale non è costituito da semplici doghe ma da disegni e forme artistiche e fantasiose.

  • Schienale reclinabile

Alcuni tra i modelli più all’avanguardia sono anche dotati di schienale reclinabile, per venire incontro alle esigenze di tutti.

  • In diversi colori

Anche la possibilità di scegliere un modello in diversi colori è un aspetto da non sottovalutare. Permette infatti di personalizzare davvero il vostro giardino o terrazzo.

  • Altri prodotti coordinati

Sempre per il giardino, esistono molte linee che oltre alle panchine producono altri oggetti da giardino come cestini dei rifiuti e vasiere, che seguono la stessa fantasia, per completare la tua location.

  • Manuale d’istruzioni

Sebbene possa sembrare un oggetto semplice, per assemblare una panchina, potrebbe essere utile avere a disposizione il manuale di montaggio con le istruzioni del caso.

  • Struttura rinforzata

Nelle giunzioni delle panchine rinforzate, si possono notare angolari e blocchi per supportare ulteriormente il peso e non risentire dell’usura.

Qual’è la panchina ideale?

Prima di acquistare una panchina è sempre bene avere presente lo scopo che avrà nel nostro giardino o terrazzo. Siete tipi da pranzi e barbecue con tutta la famiglia o piuttosto preferite rilassarvi al tramonto, dopo una giornata di lavoro? Per ciascuno c’è la sua panchina.

Ovviamente le panchine su misura, saranno sempre la soluzione migliore perché possono essere pensate ad hoc. Peccato che i costi e i tempi per commissionare un lavoro del genere possono essere un freno.

Qualunque sia la vostra scelta, vi sono alcuni aspetti di cui tenere conto.

Innanzitutto se lo scopo è quello di sederci a tavola, scegliamo sempre panchine con una seduta bassa. Anche lo schienale non è indispensabile, poiché vi è il tavolo a fornire sostegno.

Se invece vi state immaginando all’ombra di albero, comodamente seduti, una panchina dotata di seduta ergonomica sarà la scelta migliore. Sedute conche, con le giuste curvature, sono ideali per rilassarsi e passare del tempo all’aria aperta, come foste seduti sul prato.

sicuramente questi modelli sono scomodi per prendere parte ad un pranzo, in quanto la schiena richiede uno sforzo costante per mantenere la posizione richiesta.

State già pensando a quando ve ne starete comodamente seduti a bordo piscina? Allora vi consiglio di prendere in considerazione un oggetto dotato di comodi cuscini idrorepellenti e resistenti ai raggi UV. Magari con la possibilità di contenere i giochi del piccolo o di spostarla all’evenienza senza troppa fatica? Anche una cassapanca da esterno potrebbe diventare la soluzione ideale al tuo stile di vita movimentato.

L’aspetto importante è sempre quello di valutare le proprie esigenze al meglio.

Location e design

Soprattutto se siete persone attente al dettaglio, questa sezione non mancherà di catturare la vostra attenzione. Per decidere il materiale e lo stile della nostra panchina da giardino, dobbiamo prima capire quale stile si adatta meglio al nostro ambiente. Il tipo di spazio infatti gioca un ruolo fondamentale nella scelta del mobilio giusto.

Ad esempio in un giardino rustico e di campagna, una panchina in alluminio apparirà fuori luogo mentre una seduta in legno, magari che riprende lo stile attorno a sè, sarà certamente una scelta soddisfacente.

Lo stesso discorso vale per le case moderne quando si tenta di avere in giardino panchine di legno magari stile pic nic, un bel pugno nell’occhio. Cercate quindi sempre di valutare bene lo stile e il modello che più si addice a casa vostra. Anche sotto l’ombra di un albero, potrebbe essere la posizione giusta per rilassarsi al fresco.

Clima e panchine da esterno

panchina

Il clima è un altro aspetto di cui tenere conto quando si sceglie il materiale e le finiture di una panca. Se si trova ad esempio in un terrazzo scoperto, non riparata da sole e pioggia, la scelta di una panchina che non teme l’umidità ed il sole, magari in plastica o trattata con vernici apposite è una decisione quasi obbligata. Sicuramente le panchine in resina e plastica, sono le più durature a questo genere di condizioni meteorologiche.

Di seguito ecco alcuni punti su cui ragionare per valutare il vostro ambiente esterno:

  • Durante l’estate e nelle ore calde della giornata, la tua panca si trova alla luce diretta del sole?
  • Durante l’inverno e le stagioni umide, la tua panca è al riparo?
  • Si può bagnare durante una piovuta, anche improvvisa?

Queste semplici domande, vi potranno dare un’idea di che tipo di ambiente avete a disposizione di conseguenza quale panca faccia al caso vostro e del vostro giardino.

Fare manutenzione alla tua panca da esterno

La manutenzione richiesta dalla tua panchina è strettamente collegata al clima a cui è esposta. Sicuramente la prima cosa da fare, oltre alla scelta del materiale adatto, è quella di scegliere un materiale di qualità. Come legno massello o comunque trattato per ambienti esterni, nel caso di panche in legno.

Solitamente, che si tratti di ferro o legno, entrambi i materiali vengono trattati, in maniera differente, per preservare le caratteristiche migliori e la robustezza dei materiali.

Le panche in legno sono trattate con vernici impregnanti resistenti all’acqua, mentre quelle in ferro vengono coperte con vernici a polvere oppure zincate, a seconda della qualità del prodotto e dell’aspetto finale che deve avere.

Sicuramente, se si ha modo di mettere al riparo durante l’inverno la nostra panchina, questa ci ringrazierà. Con il tempo comunque l’usura si farà vedere. Ecco che possiamo svolgere piccoli lavoretti come grattare le parti rovinate con carta vetrata e verniciare con prodotti appositi(da ferro o da legno) della stessa tonalità, per renderli come nuovi una volta finito.

Se le vostre panchine sono fornite di cuscini, vi consiglio di tenerli sempre al riparo da sole, pioggia e umidità, per evitare muffe e cattivi odori. Un lavaggio periodico è caldamente consigliato e se non volete lasciare la vostra seduta sprovvista di cuscino potete sempre acquistare un kit di cuscini di scorta.

In caso di comparsa di muffa, è giunto ovviamente il momento di lavare. Una passata di lavatrice, con detersivo e un cucchiaio di aceti di vino bianco, farà tornare i tuoi cuscini come nuovi.

Quanto vuoi spendere?

Come avrete visto, i prezzi possono essere molti diversi a seconda dei modelli. I prezzi possono andare dai 50 a 200 €, a seconda della tipologia da voi scelta.

Le panchine in legno e alluminio solitamente sono le più costose, ma ovviamente sono anche quelle più rifinite ed eleganti. Si presentano bene e dureranno a lungo.

Le soluzioni accessibili a tutti, spesso semplici ma comunque efficaci, sono ad esempio i modelli in resina o plastica. Sono leggere da muovere, semplici da assemblare e non necessitano di particolari manutenzioni o accortezze.

Un’altra opzione economica, se avete a disposizione tempo libero e passione per il fai da te, potrebbe essere quella di restaurare una vecchia panchina in legno che avete in cantina, oppure che ha lasciato il precedente proprietario abbandonata in un angolo. Sicuramente è una scelta ecologica e permette di creare la propria panchina come più ci piace.

(Di seguito un breve filmato che spiega come restaurare una vecchia panchina in legno e darle nuova vita)


Domande frequenti

🪑 Quanto deve essere alta una panchina da esterno?

Solitamente la seduta di una panchina da giardino è intorno ai 50-70 cm. Ovviamente questa deve essere rapportata a quella del tavolo abbinato, se necessario.

🪑 Qual’è il miglior legno per esterni?

Il cedro rosso canadese è sicuramente il più utilizzato per costi e qualità. La sua durata, se trattato a dovere può arrivare a 20 anni. Anche l’eucalipto è tra le scelte più pregiate e durature.

🪑 Quanto sono profonde le sedute?

Le sedute normalmente sono intorno ai 40-50 cm, ma per soluzioni da pranzo questa deve essere rivista a seconda dell’altezza del tavolo. In questo caso anche lo schienale deve essere dritto.

🪑 Perchè i mobili da esterno sono costosi?

Il mobilio da esterno è costoso poiché per garantirne una durata accettabile è necessario scegliere materiali di qualità ed effettuare trattamenti idrorepellenti e protettivi. Sono anche oggetti di arredamento e spesso vengono curati nei minimi dettagli.