Frithia pulchra: caratteristiche, coltivazione e cura

Conosci i “Piedi di elefante fatato”? Sono una specie di piante grasse della famiglia delle Aizoaceae, come la calendula. Ciò che le rende famose però, non sono solamente i loro fiori…

Il loro nome scientifico, Frithia pulchra, deriva dal giardiniere che le portò alla luce. Frank Frith.

Questa pianta infatti è endemica della provincia del Gauteng, in Sud Africa. Qui cresce naturalmente nelle zone aride e rocciose, tra insenature e sabbia…

Frithia pulchra

Sai perché questa pianta è così speciale?

La Frithia pulchra si è evoluta per sopravvivere semi sepolta nel suolo…

Grazie alle finestrelle che ha sviluppato sulle estremità, può illuminare le sezioni in penombra riflettendo la luce all’interno della foglia stessa.

Dal suolo infatti, fuoriescono solamente foglie succulente a forma di mazza, di colore grigio verde.

Te la immagini in uno splendido vaso in vetro?

E se sei fortunato, potrai anche vederla fiorire, con boccioli simili a margherite, di colore rosso, magenta e viola.

Vuoi una dritta per la tua composizione di piante grasse? Ecco qui una breve lista di altre piante adatte allo scopo, per creare qualcosa di UNICO:

  • Caryophyllales
  • Fenestraria rhopalophylla
  • Pachypodium lamerei
  • Carpobrotus
  • Sedum morganianum
  • Echinopsis subdenudata

Qui di seguito ti presentiamo frithia pulchra:

Prendersi cura della Frithia pulchra

Prendersi-cura-della-Frithia-pulchra

Sai già come prendersi cura della Frithia pulchra?

  • Dove mettere la tua pianta grassa in estate?
  • Quanta luce le serve durante l’inverno?
  • Quando bisogna innaffiare la terra?

Le risposte alle tue domande puoi trovarle di seguito!

Ci manca solo che mi chiedi: ”come si dice piante grasse in inglese?” e poi siamo a posto…

Qui è meglio di un corso di giardinaggio, no?

Frithia pulchra: luce, posizione e clima

  • Illuminazione

Sai dove piantare la Frithia pulchra?

Per ricevere il meglio da questa pianta grassa con fiori fuxia, bisogna scegliere una posizione luminosa!

Non teme la luce e anzi apprezzerà sicuramente gli ambienti più luminosi di casa tua, come la scrivania, dove porterà sicuramente il BUON UMORE.

Se pensi che riceva troppo sole, puoi provvedere a seppellire un po ‘ la piantina con sabbia o perlite per proteggerla, come nel suo habitat naturale.

  • Temperatura

Grazie alle sue origini, questa pianta succulenta non teme né il caldo né il freddo e può sopravvivere ad un ampio range di temperature: da -2°C a fino a 30°C. (Regioni climatiche da 9b a 11b).

Preferisce ambienti secchi, miti e ventilati, soprattutto durante l’inverno.

Non dimenticare di prepararle una zona più fresca ma sempre illuminata, con 10°C, per il riposo invernale. Una serra da giardino sarà l’ideale.

In questo modo avrà una crescita più vigorosa in primavera.

Piantare e coltivare Frithia pulchra

Il bello della Frithia è che basta lasciarla fare e lei crescerà da sola!

Preparale un terreno leggero, grossolano e sabbioso (anche senza terra).

UN CONSIGLIO

Scegli un vaso in terracotta con dei buchi di scolo belli grandi.

Un terriccio preparato per piante grasse andrà benissimo oppure, puoi seguire la nostra ricetta per piante succulente:

Irrigazione della Frithia pulchra

Queste piante grasse che crescono sulla sabbia sono abituate a ricevere irrigazioni abbondanti durante l’estate, alternate a lunghi periodi di siccità. In casa possono bere anche ogni 6 – 12 giorni.

Prima di irrigare nuovamente la Frithia pulchra, aspetta che il suolo sia bello asciutto.

Quando innaffi controlla che l’acqua sgoccioli bene nel sottovaso.

Dopo 20 minuti, ricordati di SVUOTARE il sottovaso però!

Vuoi provare a farla fiorire? Puoi usare un concime liquido per piante grasse, una volta ogni 3 – 4 settimane.

Nei mesi invernali invece, preferisce avere il terreno secco per la maggior parte del tempo. Innaffia solo quando ti sembra che le foglie iniziano a raggrinzire.

Propagazione della Frithia pulchra

Propagazione-della-Frithia-pulchra

Se la coltivazione della Frithia è semplice, non immagini quanto sia facile da moltiplicare…

Queste piante grasse dalle radici robuste producono molti germogli laterali, basta aspettare la primavera per dividerli in vasi diversi.

Ecco come fare talee di Frithia pulchra:

  1. Taglia le foglie laterali alla base tenendo sempre almeno una coppia di foglie per taglio
  2. Lascia asciugare il taglio per 2 giorni prima di piantarlo in un nuovo vaso
  3. Non innaffiare per 5 giorni dopo il rinvaso

La Frithia pulchra è tossica per cani e gatti?

Questa pianta non è pericolosa né per gli animali domestici né per gli umani, quindi niente paura a tenerla sul comodino!


Fonti: