Cuscino della suocera: coltivazione e cura

Il Cuscino della suocera o Echinocactus grusonii è una pianta grassa della famiglia delle Cactaceae dal nome ironico e dall’aspetto simile ad un porcospino.

Questo infatti deriva dal greco e significa “echinos” (spini) per via delle spine marroni e di colore giallo che ricoprono interamente le costolature color verde smeraldo.

Questa pianta originaria del Messico e dell’America centrale dalla forma globosa, simile ad un pallone, fu identificata nel 1891 da Heinrich Hildmann…

Vuoi scoprire tutti i suoi segreti?

Cuscino della suocera

Questi esemplari dal fusto singolo, simili ad una sfera, possono raggiungere i 180 cm di diametro e quasi 1 metro di altezza.

Hanno fino a 30 costolature da cui si sviluppano le areole e le spine di colore giallo, marrone e dorate.

Tra i tipi di cactus con fiori, il Cuscino della suocera è sicuramente una delle più BELLE e DIFFICILI da far fiorire… richiede molta pazienza, poiché ha una crescita estremamente lenta.

La storia di questa pianta grassa poi, è decisamente interessante…

Perché dopo essersi adattata al deserto come suo habitat naturale, al giorno d’oggi se ne contano poche decine di esemplari ancora in libertà… Si tratta infatti di una pianta ad alto rischio di estinzione.

E per questo il suo valore è davvero elevato!

Qui di seguito ti presentiamo il cuscino della suocera:

Cura e coltivazione cuscino della suocera

Cuscino-della-suocera-Cura-e-coltivazione

Per scoprire come prendersi cura degli Echinocactus Grusonii, sei nel posto giusto…

Anche dette Grusoni, queste piante grasse crescono all’aperto o in balcone da aprile a settembre, mentre in inverno preferiscono andare in dormienza in un luogo riparato…


Dove mettere gli Echinocactus

Dove posizionare il cuscino della suocera?

Per il Cuscino della suocera scegli una posizione luminosa, soleggiata e ben ventilata ma soprattutto al riparo dalla pioggia.

La temperatura ideale è tra 21 e 27°C ma può sopravvivere anche a mezz’ombra e in climi miti. Le regioni climatiche USDA in cui prospera vanno da 10 a 11.

In caso di temperature rigide, passerà da una forma globosa ad una struttura più colonnare…

UN TRUCCHETTO

Finché sono piccole, bisogna acclimatare all’esposizione solare le piantine, soprattutto quando fa caldo, per evitare macchie o bruciature!

  • Proprietà del suolo

Un buon suolo per piante grasse è ben drenante e assorbe la giusta quantità di acqua senza inzupparsi.

(pH del terreno 6.1 – 7.5)

  • Substrato e composizione del suolo

Tempo fa, un caro amico dal pollice verde, mi passò questa ricetta ed io, ora, la regalo a te:

  • 2/4 Terriccio per cactus
  • 1/4 Perlite
  • 1/4 Sabbia agricola
  • E una manciata di corteccia di pino e lapillo vulcanico in superficie
  • Quando rinvasare

Il momento migliore per mettere all’aperto il cactus Cuscino della suocera va da maggio a luglio, quando le temperature sono sempre oltre i 10°C.

Per il rinvaso invece è meglio procedere subito, tra marzo e aprile, quando deve ancora svegliarsi del tutto dal letargo…

  • Travasare in suolo

Creare una composizione, un letto rialzato o un giardino roccioso, è un classico con una pianta grassa come gli Echinocactus grusonii.

Per creare un giardino roccioso:

  • Scegli piante che apprezzano lo stesso clima
  • Fai adattare gradualmente le piante alla luce solare!
  • Lascia la giusta distanza tra una pianta e l’altra (3 volte il diametro del fittone radicale)

UN TRUCCHETTO

Quando devi piantare un Cuscino della suocera in terra, scava sempre una buca larga almeno il doppio del fittone radicale!

  • Piantare in vaso

Coltivare Echinocactus grusonii in vaso è un gioco da ragazzi!

Un piccolo strato (2 cm) di argilla espansa sul fondo del vaso, aiuterà l’acqua a scorrere via…

Non sai scegliere le dimensioni del vaso? Segui sempre il TRUCCHETTO della buca che ti ho spiegato sopra.

Un chiaro segnale che è ora di rinvasare la tua pianta grassa, sono le radici che fuoriescono dai buchi di scolo del contenitore.

E non scordare i guanti per cactus per le spine!

UN CONSIGLIO

Dopo il rinvaso, compatta sempre bene il terreno per evitare che si creino delle cavità o sacche d’aria.

Sai già come cambiare vaso alle piante grasse?

  1. Rimuovi la pianta dal contenitore
  2. Ripulisci il fittone dal suolo vecchio e taglia le radici nere
  3. Lascia asciugare il cactus alcuni giorni prima di rinvasarlo
  4. Prepara un buco il doppio del fittone e inseriscilo bene a contatto con il suolo

Irrigazione

Quasi dimenticavo… sai come innaffiare una pianta grassa?

Il Cuscino della suocera NON va innaffiato regolarmente. Da maggio a settembre, per dare da bere a una pianta grassa, si irriga solo quando i primi 3 centimetri di suolo sono belli secchi!

Da settembre invece è meglio ridurre le irrigazioni fino quasi a sospenderle nel periodo invernale, per la cura della pianta durante il riposo vegetativo…


Fertilizzante

Cuscino-della-suocera-Fertilizzante

Vuoi trasformare la tua piccola piantina in un Echinocactus GIGANTE?

Allora prenditi cura del tuo cactus Cuscino della suocera fertilizzando ogni 2 settimane con un concime liquido per piante grasse, ricco di potassio, durante l’estate.


Potatura

La potatura NON si effettua su Echinocactus grusonii, anche per via della sua forma sferica.

  • Riposo vegetativo o fase invernale

Quando le temperature scendono, il nostro Cuscino della suocera va in letargo

Tra novembre e febbraio le piante succulente come questa vanno messe al riparo, protette da vento e gelo.

Scegli una posizione con temperature intorno ai 10°C (mai sotto i 5°C) e una buona illuminazione per svernare Echinocactus.

Non dimenticare di controllare che il suolo non diventi TROPPO secco!


Propagazione

Come si coltiva il cactus Cuscino della suocera?

Si può facilmente crescere e coltivare questa pianta succulenta dai suoi semi

Anche se è piuttosto raro vedere i suoi fiori grassi e colorati!

Per fortuna però, i semi si possono trovare anche in vendita online, ad un costo neanche troppo elevato, vista la specie…

Ma lo sai quanto vive una pianta grassa Cuscino della suocera?

Questa pianta può vivere FINO A 100 anni!

Ma impiega almeno 8/10 anni per raggiungere la maturità…

  • Semina

La semina e germinazione di Echinocactus è un gioco da ragazzi, con i nostri consigli pratici:

  1. Prepara una serretta o vaso, con fibra di cocco o terriccio per cactus
  2. Pianta i semi appena sotto la superficie, ricoprendoli solo con un pò di sabbia
  3. Nebulizza il suolo per mantenerlo umido e richiudi la serretta ( o usa del cellophane)
  4. Posiziona il tuo germinatore in un ambiente caldo, con 25 °C

Malattie

Quando le tue piante succulente iniziano a mostrarsi scure o ingiallite, è arrivato il momento di prendersene cura…

  • Marciume radicale

Se un Cuscino della suocera rimane troppo a lungo in un ambiente umido o con suolo bagnato, svilupperà sicuramente marciume radicale.

Il fusto inizia a diventare molle ed il suolo odora di muffa…

Come curare una pianta malata?

  1. Rimuovi la pianta infetta dal suolo zuppo ripulendo bene le radici
  2. Elimina le parti danneggiate con una lama o forbici disinfettate
  3. Lascia le radici all’aria 5 giorni prima di rinvasare nel nuovo suolo

E ricorda… cambia metodo d’irrigazione alla tua pianta grassa!


Parassiti

Per prevenire l’infestazione di parassiti è sempre meglio intervenire con prodotti naturali fatti in casa, come quelli che lascio nella guida tra le mie fonti a fondo pagina.

Questa invece è la lista dei parassiti degli Echinocactus:

  • Ragnetto rosso

Invisibili a occhio nudo, lasciano macchie gialle e puntini neri, oltre alle classiche ragnatele…

Puoi combatterli con l’olio di neem nebulizzato!

  • Cocciniglia

Se noti il fusto ingiallito e delle macchie bianche tipo ragnatele, si tratta di cocciniglia.

Puoi intervenire con sapone di marsiglia o una soluzione alcolica direttamente sulla pianta.

  • Mosca verde

Lascia puntini neri e marroni su tutta la pianta…

Per allontanarli puoi nebulizzare acqua con olio essenziale di menta piperita o rosmarino!

  • Infestazioni intense di mosca verde

In questo caso, per salvare il tuo cactus, dovrai intervenire così:

  1. Isola le piante infestate
  2. Nebulizza sapone di marsiglia e alcol, esattamente come per la cocciniglia.

Varietà del Cuscino della suocera

Gli altri tipi di piante grasse del genere Echinocactus sono 5:

  • Echinocactus horizonthalonius
  • Echinocactus parryi Engelm
  • Echinocactus platyacanthus Link & Otto
  • Echinocactus polycephalus
  • Echinocactus texensis

E poi c’è il genere dei Ferocactus, simili ma originari del Deserto del Mojave…

Non è facile l’identificazione delle piante grasse, per questo, è sempre meglio acquistare le tue piante da fonti garantite.


Fonti: